| categoria: sanità

Medici di famiglia, senza risposte sciopero a dicembre

“Se non avremo risposte concrete, i medici scenderanno in sciopero a dicembre”. Lo ha detto il segretario della Federazione dei medici di famiglia (Fimmg), Giacomo Milillo, a margine degli Stati generali della professione medica ed odontoiatrica.

“C’è una politica marcia – ha affermato – che si occupa dei suoi equilibri e non degli interessi del Paese”, ha sottolineato sollecitando delle “risposte concrete” dal governo.

“Abbiamo creato le condizioni per legge al fine di poter dichiarare lo sciopero – ha detto Milillo – che sarà in dicembre, ma valuteremo sia la data sia le modalità sulla base dell’astensione che riceveremo”. Certamente, ha chiarito, “ci sarà lo sciopero dei medici se continueranno ad arrivare solo dichiarazioni superficiali e di stima ma non basate su fatti concreti, che mettano la collaborazione dei professionisti sanitari davanti alle istanze della Conferenza delle Regioni ed alla tecnocrazia delle Regioni stesse”.

Quello che i medici chiedono, ha rilevato Milillo, è un “progetto nazionale coerente per la sostenibilità del Servizio sanitario nazionale e per il riconoscimento dell’uguaglianza di tutti i cittadini”. Il problema, ha avvertito, è che “purtroppo il governo si relazione oggi con 21 interlocutori diversi e schizofrenici che sono appunto le diverse istituzioni regionali”. Quanto alle ventilate sanzioni ipotizzate per i medici in varie situazioni, “le sanzioni – ha detto – sono solo un dettaglio di questa degenerazione del Sistema sanitario nazionale”.

Riferendosi quindi al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, Milillo ha sottolineato come il ministro “stia rispondendo con un’attenzione, ma non ha ancora avuto possibilità di dare risposte concrete

Ti potrebbero interessare anche:

Decreto Balduzzi, le Regioni verso una richiesta di rinvio
In Abruzzo si partorirà senza dolore, Chiodi: “Un diritto di tutte le donne”
STAMINA/ 4 - Il tribunale di Pesaro si allinea. Federico, tre anni, deve riprendere le cure
La classifica delle Regioni in base ai Lea. Prima Toscana, ultima la Calabria. Il Lazio? Tredicesimo
Tre sole Asl al via la riforma sanitaria toscana
Caso vaccini, virologo querela Red Ronnie: "I soldi del risarcimento li darò ai Paesi poveri&qu...



wordpress stat