| categoria: Cultura, Senza categoria

Sulmona, Ovidio diventa bi-millenario, la sua città gli regala un museo

Sulmona e l’Abruzzo si preparano alle celebrazioni per il bimillenario della morte del poeta latino Publio Ovidio Nasone, sulmonese, morto a Tomi nel 17 a.C.. L’Associazione Fabbricacultura di Sulmona, presieduta da Anna Berghella, lavora da tempo a un apposito progetto denominato «Aspettando Ovidio 2017» che sarà presentato in anteprima a Milano (Expo Casa Abruzzo) il prossimo 29 ottobre. Si tratta di un progetto che propone tutta una serie di iniziative da oggi fino a tutto l’anno 2017 e oltre in un’ottica collaborativa tra istituzioni, associazioni, scuole e imprese. Un concatenarsi di eventi, con al centro storia e letteratura ma anche i temi dell’arte e dell’amore tanto cari all’illustre poeta latino, in cui passato e presente s’intreccino e diventino attrattiva e bellezza per la città di Sulmona ed il suo circondario. Punto focale, la creazione di un Museo di Ovidio di cui Sulmona è carente: un punto di incontro multimediale e interattivo dove il poeta latino si presenti ai più, anche a chi non ha avuto accesso a studi classici, con la modernità della sua opera e del suo vissuto.

Le diverse iniziative in laboratorio sono le più disparate e partono da un grande evento culturale – un convegno letterario – che coinvolgerà ovidianisti di fama internazionale. Progetti saranno tesi anche a riempire di contenuti il gemellaggio già esistente con la città di Tomi (oggi Costanza), che vide morire Ovidio nella sua tragica relegatio, mentre ulteriori progetti riguardano teatro, performance urbane, proiezioni multimediali al cinema, mostre di reperti provenienti da diverse parti del mondo e dibattiti, oltre alla riedizione del «Processo ad Ovidio». Il primo evento «Aspettando Ovidio 2017» si è svolto nel dicembre scorso con la mostra di statue e reperti archeologici dal titolo «La donna tra mito e magia nell’opera di Ovidio», a cura di Fabbricacultura e Camera di Commercio L’Aquila dal 6 dicembre al 6 gennaio 2015 presso la domus in situ del Palazzo dell’Annunziata in Sulmona.

Ti potrebbero interessare anche:

Inter scatenata, sette gol al povero Sassuolo
EDITORIA/ E' morto Domenico Lista, la sua agenzia vivrà
La Fiorentina non va oltre lo 0-0 in casa del Frosinone
LA COMUNICAZIONE DI REGIME
Al Nobel Orhan Pamuk il Premio Letterario Internazionale “Giuseppe Tomasi di Lampedusa 2017”
NOTTE ROSA: LA RIVIERA IN FESTA CON 2,5 MILIONI DI PERSONE



wordpress stat