| categoria: Senza categoria

Blitz della Finanza in Calabria: lavoratori pagati 2 euro l’ora (in nero)

Due euro all’ora. Era questa la paga di quattordici lavoratori irregolari scoperti dalla Guardia di finanza di Vibo Valentia in un esercizio commerciale gestito da un imprenditore di nazionalità estera. Gli undici lavoratori italiani erano impiegati completamente in nero mentre tre stranieri sono stati trovati in posizione irregolare, prestavano attività per un orario settimanale diverso da quello pattuito. Le Fiamme gialle hanno calcolato che suddividendo lo stipendio percepito per le cinquanta/sessanta ore di lavoro, la paga ammontava a circa due euro all’ora. Alcuni lavoratori, al momento del controllo, hanno tentato di dissimulare il loro status provando a comportarsi come normali clienti ma i militari li hanno ugualmente scoperti. Nei confronti del titolare dell’esercizio commerciale sono state elevate sanzioni per circa cinquantamila euro.

Ti potrebbero interessare anche:

Letta disinnesca il caso Biancofiore, ma le tensioni restano
Cile, suicida l'ex capo della polizia segreta di Pinochet
In Usa paralizzati cinque bambini con sindrome simile alla polio
Benedetto XVI, la mia rinuncia è valida. No a speculazioni
ARCHEOLOGIA/ E' un fiorire di scoperte a Roma, ora le terme con gli stucchi
Sondaggi, Pd primo davanti a M5S



wordpress stat