| categoria: sanità Lazio

Nel Lazio meno parti cesarei, migliora qualita’ cure

Meno parti cesarei, interventi piu’ tempestivi per le fratture del femore, dati migliorati per angioplastiche e colecistectomie. Migliora la qualita’ delle cure nella Regione Lazio, secondo i dati di PReValE, il Programma Regionale di Valutazione degli Esiti del Lazio, costruito in sinergia con il Programma Nazionale Esiti ed elaborato dal Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario Regionale della Regione Lazio. Gli accessi al sito sono passati da 700 nel 2013 a 2300 nel 2014 e nei primi 5 mesi dalla pubblicazione dell’edizione 2015 sono stati circa 1500. I dati del primo semestre 2015 del Programma dimostrano che continua il trend in miglioramento per quanto concerne gli interventi di colecistectomia, il trattamento dell’Infarto Acuto del Miocardio e la tempestivita’ dell’intervento chirurgico entro 2 giorni dalla frattura del collo del femore.
Ma soprattutto una riduzione piu’ significativa rispetto al passato dei parti cesarei primari. La proporzione di cesarei primari (parto cesareo in donne senza precedente cesareo) infatti continua lievemente a diminuire e sembra aver subito nel I semestre del 2015 una diminuzione maggiore rispetto agli anni precedenti (1.5% in meno, rispetto a una media di meno 0.5% a partire dal 2010, quando la proporzione era del 33%), arrivando al 28.7%, ancora alta rispetto sia alla media nazionale che e’ del 26%, e piu’ alta rispetto a molte regioni italiane che hanno medie al di sotto del 20%. La proporzione di interventi per fratture del collo del femore in pazienti anziani eseguite entro due giorni dall’accesso nella struttura di ricovero e’ aumentata, passando dal 41% nel 2013 al 49% nel 2014 fino al 53% nel I semestre del 2015. Quanto alla proporzione di angioplastica primaria, intervento salvavita nei casi piu’ gravi di infarto acuto del miocardio, i cosiddetti STEMI (soprallivellamento del tratto ST), e’ rimasta sostanzialmente invariata nel I semestre 2015 (43%) rispetto a tutto il 2014, ma aumentata rispetto al 2013 (31%). In questo caso si riscontra una riduzione dell’eterogeneita’ osservata tra le strutture. Sara’ necessario aggiornare a dicembre i dati a partire dall’accesso per valutare l’effettiva implementazione della rete cardiologica. Infine, la proporzione di colecistectomie laparoscopiche con degenza post-operatoria inferiore a 3 giorni e’ aumentata ulteriormente passando dal 61% nel 2013, al 67% nel 2014, al 72% nei primi 6 mesi del 2015, in linea con il trend degli ultimi anni. Il risultato e’ una progressiva riduzione dei giorni di degenza potenzialmente inappropriati, che oltre a rappresentare un costo, comportano anche maggior rischi di complicanze per i pazienti operati. La maggior parte delle strutture del Lazio ha valori superiori alle soglie minime raccomandate. Si rileva, comunque, una evidente eterogeneita’ dei risultati tra le strutture analizzate con proporzioni di dimissioni post intervento entro i 3 giorni che variano da un minimo del 20% ad un massimo del 97%. In termini di popolazione residente, si osserva una riduzione dell’eterogeneita’ per popolazione residente. In sintesi, si legge nel rapporto, “le analisi del PReValE sembrano dimostrare un progressivo miglioramento della qualita’ delle cure, anche se i livelli raggiunti ad oggi sono ancora inferiori rispetto agli standard nazionali ed internazionali.
E’ necessario un continuo monitoraggio sia a livello centrale che a livello locale in modo da poter sviluppare attivita’ di audit per intervenire in maniera tempestiva quando si evidenziano criticita’”.

Ti potrebbero interessare anche:

Un documento in cinque punti per salvare la sanità laziale. Lo presenta oggi Alemanno a Palumbo
DENUNCIA/Chiusure e accorpamenti ospedalieri, è la fine della salute pubblica?
IFO/ Parte la sesta edizione del corso di yoga per i pazienti
Ime, si chiude. Nando Minnella commissario liquidatore
San Camillo, incendio nei sotterranei del reparto maternità
MINTURNO/ Al punto di primo intervento lo mandano a casa. Muore poco dopo



wordpress stat