| categoria: editoriale, Il Commento

Parigi in fiamme. E a Roma, cosa potrà accadere? Scacco matto all’Occidente

Parigi in fiamme. E a Roma, cosa potrà accadere? Scacco matto all’Occidente, questo è il punto. Il terrorismo (islamico?) è in grado di scatenare il panico nelle metropoli europee, non c’è misura, non c’è prevenzione che tenga. Si è lasciato crescere l’islamismo, un certo islamismo a fianco di società mature, stanche e con le difese abbassate. E ora siamo tutti nei guai, senza avere strumenti efficaci per reagire, senza avere una strategia comune che non sia quella di lanciare appelli, moniti e condanne. Inutile piangere sul latte versato, giusto proteggere gli obiettivi strategici. Ma forse sarebbe anche il caso di ragionare, di interrogarsi, di capire. E di condurre una controffensiva mediatica massiccia, per spiegare, per far capire, ma anche per contrapporre ragioni e ragionamenti a quella parte dell’Islam che ancora può essere o diventare alleata nella lotta all’estremismo, al terrorismo sanguinoso che alla fine agitando obiettivi deliranti non guarda in faccia a nessuno. Assistendo sgomenti alle immagini televisive che tutte le televisioni danno in diretto c’è da chiedersi rabbrividendo cosa potrà accadere a Roma, nei momenti topici del Giubileo se a qualcuno venisse in mente di picchiare duro nella città Santa. Mettere la testa sotto la sabbia non serve. E’ il momento di agire, e di farlo in fretta, con la massima rapidità e decisione possibili.

Ti potrebbero interessare anche:

I machiavellismi del Professore possono essere pericolosi
Non abbiamo un Renzi di riserva
Calcio e violenza, quanti luoghi comuni. Serve un pizzico di pragmatismo in più.
Clonato il governo Renzi
GLI EQUIVOCI DELL’OPERAZIONE TRITON
Questa giustizia è veramente pericolosa. Va cambiata



wordpress stat