| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria, Speciale Giubileo

Giubileo, parte il piano delle Ferrovie: più treni e nuove stazioni per Roma

A partire dai 1054 treni messi in campo e ai nuovi “Jazz” che arriveranno a giorni sulla tratta del Leonardo Express, il collegamento biglietto da visita della Capitale per chi atterra a Fiumicino. Cardine del piano è il trasporto integrato gomma-ferro, che giocherà un ruolo fondamentale nel corso di tutto l’anno giubilare. Roma Tiburtina, Roma Aurelia, La Storta, Fiumicino e Ciampino Saranno le principali stazioni di interscambio dotate di parcheggi e servizi che permetteranno facili soluzioni di viaggio, con oltre mille treni, per chi arriverà in autobus, in auto o in aereo. Dei 1054 treni giornalieri programmati, 225 saranno Frecce e Intercity, a partire dal 13 dicembre, e 829 treni regionali e Ferrovie Laziali, dal 29 novembre. Aumenterà la frequenza del treno per Termini da Ciampino, vi sarà una nuova area parcheggi alla stazione Tiburtina; la nuova fermata di Ponte di Nona sulla Fl 2 con un psrcheggio per 1500 posti (aprile 2016); il ripristino del collegamento ferroviario Valle Aurelia – Vigna Clara (giugno 2016).
«Siamo pronti a bissare a Roma il successo di Expo a Milano – ha affermato l’amministratore delegato del Gruppo Fs, Michele Mario Elia – Insieme a Trenonord abbiamo trasportato 14 milioni di passeggeri, di 6 milioni sulle Frecce. Vogliamo replicare ora questa positiva esperienza con il Giubileo. Abbiamo un’offerta per grandi numeri». E Gabrielli, appunto, ricorda «la grande differenza che passa tra l’Expo di Milano e il Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco». Ovvero che «Expo era un evento programmato 8 anni prima con un budget a cui non mi avvicino per pudore, ma soprattutto con una esigenza fondamentale: il primo di maggio o si apriva o non si apriva, o i lavori erano terminati o non lo erano».
Secondo le prime stime, sono attesi 7 milioni di passeggeri in più rispetto agli attuali flussi di passeggeri su Roma. Potenziamento dell’offerta, integrazione tra trasporto ferroviario e quello su gomma, restyling delle stazioni con la loro messa in sicurezza, gli obiettivi. Alcuni numeri: 26 nuovi treni già collocati, altri 5 per Fiumicino (compresi i 3 a breve in funzione), e altri 12 che saranno messi in campo durante il Giubileo. Quindi il governatore ricorda il numero unico per l’emergenza 112 «che sarà sperimentato con il Giubileo», i pronto soccorsi che sono in via di ammodernamento («prossima inaugurazione Santo Spirito e Monterotondo»), la via Francigena che «tornerà percorribile anche all’ingresso di Roma».
LE NOVITÀ
Le tratte che saranno maggiormente rinforzate sono Tiburtina – San Pietro (122 corse con fino a 3 treni ogni ora); La Storta – San Pietro (162 corse); Roma Termini – San Pietro (85); Ostiense – San Pietro (243 corse); Aurelia – San Pietro (85 corse, fino a 2 treni ogni ora). Il Leonardo Express arriverà a 120 treni al giorno, la frequenza da 30’ scenderà a 15’. A 15’ la frequenza anche della Fl 1 Orte Fara Sabina – Fiumicino.
SMARTCARD GIUBILEO PASS
Sarà attivata la carta ricaribile per treni regionali e metrebus, così diversificata: valida per 24 ore, prezzo 7 euro; valida 48 ore, prezzo 12,50 euro; valida 72 ore, prezzo 18 euro; settimanale, prezzo 24 ore.
Il 19 la presentazione, invece, del logo di Roma per il Giubileo con l’indicazione e la calendarizzazione delle opere.

Ti potrebbero interessare anche:

Appalti rifiuti e abusi, arrestato a Cortina il sindaco Franceschi
Regione Piemonte: rimborsi facili, via a interrogatori. Fondo garanzia del Pdl
Vodafone raddoppia gli investimenti, 3,6 miliardi in due anni
LEGGE DI STABILITA'/ Il rettore di Roma Tre, arrivata boccata d'ossigeno
Giro di poltrone in vista negli ospedali romani, Zingaretti rompe gli indugi
HOTEL BUTTERFLY A PIAZZA DI SIENA, MUSICA LIVE E CHEF STELLATI



wordpress stat