| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Tre kalashnikov in un suv sospetto in centro. Ma erano armi giocattolo

Momenti di terrore nella Capitale. In pieno centro: in corso Vittorio Emanuele, la strada a cavallo tra piazza Navona e Campo de’ Fiori, la Polizia ha intercettato un Suv sospetto con all’interno tre Kalashnikov.

Armi da guerra esattamente uguali a quella utilizzata negli attentati di Parigi, solo che dopo un’attenta analisi è emerso che le armi erano dei giocattoli.Il Suv è stato bonificato dagli artificieri e ora è sotto sequestro e verrà analizzato dalla scientifica così come le copie giocattolo dei fucili mitragliatori.

L’azione delle polizia è stata chirurgica: grazie alle telecamere l’operatore della sala controllo ha notato il mezzo (con colorazione simil militare) su un marciapiede.

Da subito è scattato l’allarme e gli uomini delle volanti hanno dato l’allarme ai reparti speciali dopo aver notato il Kalashnikov.

Ora si osserveranno le telecamere per capire chi fosse alla guida e perché portasse in giro un’arma da guerra.

Intanto Roma resta sorvegliata speciale. Controlli a campione con i metal detector su borse e zaini, più mezzi e uomini dell’esercito, pattuglie nelle strade attorno al Vaticano: sono i primi effetti dell’allerta 2 decretato dal governo subito dopo gli attacchi di Parigi si sono visti a San Pietro, in occasione dell’Angelus.

Controlli discreti ma ben visibili, che si intensificheranno con l’avvicinarsi della data d’inizio del Giubileo e che procederanno di pari passo con tutte le altre misure decise nel vertice di ieri al Viminale per potenziare al massimo la prevenzione

Ti potrebbero interessare anche:

Lo snobismo alla rovescia del governo Renzi
"Flash mob" per il ripristino del campo di Testaccio
FUORI TUTTI/ Tor Sapienza, via al trasferimento del centro immigrati. Prima i minori
Ballottaggi, rush finale al veleno. Polemica su un incarico alla Raggi per Asl Civitavecchia
Piano liste d’attesa bocciato dall'Anaao: “Solo scoop populistici e propagandistici”
TACCUINO ELETTORALE/ Nel Lazio Grasso sta con Zingaretti



wordpress stat