| categoria: attualità, primo piano

L’Ue corre in aiuto della Francia: sì all’assistenza militare contro l’Isis

L’Europa dice sì alla richiesta della Francia di un maggior coinvolgimento militare degli altri Paesi Ue nella lotta all’Isis.”La Francia ha chiesto aiuto e l’Europa unita risponde sì”, ha detto l’alto rappresentante per gli Affari Esteri Ue Federica Mogherini, annunciando il sostegno “unanime” del Consiglio Difesa all’attivazione della clausola di difesa collettiva prevista dall’art. 42.7 del Trattato di Lisbona chiesta ieri da François Hollande, parlando davanti al Parlamento: “Siamo in guerra, chiediamo aiuto all’Ue”. Oggi, inoltre, il presidente francese ha avuto un colloquio con il segretario di Stato Usa, John Kerry, per discutere una “strategia comune nella lotta contro l’Is”. Nel manifestare la sua solidarietà, Kerry ha anche definito i militanti di Daesh come “mostri psicopatici”. Più prudente la reazione del premier italiano Matteo Renzi: “Mettiamo in conto tutto, ma non si vince con le sole armi – ha detto – l’Italia è in tante partite però lo fa senza dichiarazioni roboanti. Noi abbiamo bisogno di un atteggiamento tipico del nostro Paese: più di soft power”.

Ti potrebbero interessare anche:

"Olio 100% italiano". In realtà veniva dal Marocco. Scoperta maxi frode in Puglia
La dieta della benda: perdere peso senza vedere quello che si mangia
Il sisma unisce la politica. Renzi sfida i vincoli Ue, Grillo: pronti a collaborare
Francia, l'ex presidente Nicolas Sarkozy fermato dalla polizia per finanziamenti illeciti
Migranti, due barconi affondano al largo della Libia: 150 morti
Ricciardi: "Vaccino per Italia in inverno se va tutto bene"



wordpress stat