| categoria: primo piano

Nuove bombe francesi in Siria contro l’Isis. Arrestati due artificieri degli attentati

image

L’esercito francese durante la notte ha lanciato una nuova ondata di raid sulla città siriana di Raqqa, considerata la capitale del califfato dell’Isis. Secondo i media internazionali online, il ministero della Difesa francese ha confermato i raid aerei. Un totale di 16 bombe sono state lanciate da 10 aerei da caccia Rafale e Mirage 2000, che hanno distrutto un centro di comando e un campo di addestramento a Raqqa. I raid sono stati «coordinati» con le forze Usa, ha reso noto il ministero della Difesa francese, e gli obiettivi sono stati «identificati durante missioni di ricognizione effettuate precedentemente dalla Francia». Intanto caccia all’uomo dopo le stragi di Parigi: manca infatti ancora all’appello l’ottavo attentatore, il ”pericoloso” Salah Abdeslam. Mentre sarebbero due gli artificieri arrestati a Bruxelles a casa dei quali sarebbe stato trovato del nistrato di ammonio. secondo un’esclusiva della Derniere Heure. Oltre a Mohamed Amri, 27 anni, le cinture esplosive dei kamikaze sarebbero state confezionate anche da Hamza Attou, 21, incensurato.  I due hanno detto agli inquirenti di usarlo come fertilizzante per il giardino. Inoltre, a casa di Attou c’erano munizioni calibro 5.56, ma soprattutto 7.62, usate per i kalashnikov.

Ti potrebbero interessare anche:

Berlusconi all'attacco: il centro-destra siamo noi
Con Berlusconi Matteo Renzi fa sul serio, lunedì l'incontro?
La Bce affonda Piazza Affari: bruciato il 3,92%
Incendio nella notte all'aeroporto, Fiumicino caos. Chiuso lo scalo
Disastro ferroviario in Puglia, almeno 27 morti e cinquanta feriti. L'inchiesta: omicidio colposo pl...
Conte al Senato: 'Nel governo la fiducia resta intatta'



wordpress stat