| categoria: Roma e Lazio

Il Municipio XV insorge, insostenibile il malfunzionamento della illuminazione

Il municipio Roma XV ha inviato una lettera di denuncia relativa al «malfunzionamento degli impianti di illuminazione pubblica nelle strade del territorio municipale» a fronte di una situazione «divenuta ormai insostenibile». Destinatari della lettera gli enti di competenza deputati all’installazione e riparazione degli impianti di illuminazione, ma anche le istituzioni e gli enti responsabili della pubblica sicurezza: Acea, Anas, Astral, il ministero delle Infrastrutture e Trasporti, la prefettura di Roma, l’Ufficio del Commissario di Roma Capitale, la Regione Lazio, la procura della Repubblica. «Si tratta del quarto report inviato dal municipio XV – spiega l’amministrazione – steso anche stavolta grazie alle segnalazioni dei cittadini che vivono nelle vie caratterizzate dal malfunzionamento, i quali hanno potuto usufruire del servizio e-mail messo a punto dall’amministrazione più di un anno fa. La relazione dettagliata fa riferimento a criticità riassumibili in due ordini di problemi: sicurezza per i pedoni e sicurezza per gli automobilisti». Tre le cause del disservizio individuate dal Municipio: «furto dei cavi di rame della pubblica illuminazione; guasti mai riparati; insediamenti urbani la cui installazione di impianti non è mai stata presa in carico dall’amministrazione competente e quindi mai consegnata ad Acea». «La sicurezza delle strade del municipio Roma XV è stata una delle priorità che ho portato al tavolo di confronto con il Prefetto Gabrielli – ha affermato il presidente del municipio Daniele Torquati – Un’illuminazione adeguata è sinonimo di pubblica sicurezza ed è un diritto imprescindibile per i cittadini. Riteniamo doveroso da parte degli enti competenti un’azione rapida e puntuale per risolvere una volta per tutte i disagi causati finora ai residenti». «Come amministrazione, sin dal nostro insediamento, abbiamo fatto tutto ciò che era di nostra competenza e non solo», precisa Elisa Paris, assessore ai Lavori Pubblici del Municipio Roma XV. «Il quadro è allarmante – conclude Stefano Cavini, presidente della Commissione Lavori Pubblici del XV – alcune della vie in questione rappresentano arterie stradali molto importanti».

Ti potrebbero interessare anche:

Maxiconcorso, Nieri frena: lunedì decideremo cosa fare
ROMAMAFIA/ Marino corre a raccomandarsi. Gli arrestati non rispondono
IMMIGRAZIONE/ L'assessore Danese spiega, essere rifugiati non dà diritto a una casa
GIUBILEO/ Atac rafforza la sicurezza, colonnine Sos sulle banchine
Vigili assenteisti a Capodanno, pagano i medici (multa da 30 mila euro)
RAGAZZA TRAVOLTA E UCCISA DA BUS A CORSO VITTORIO



wordpress stat