| categoria: Scienza, Senza categoria

Protesi nervose da guscio di crostacei, da Torini i primi risultati

Primi risultati di trial clinici sull’impiego di protesi nervose artificiali composte di chiosano, un biomateriale di origine naturale derivato dal guscio di crostacei. Saranno presentati a Torino durante il 26esimo Congresso nazionale della Società italiana di microchirurgia, in programma dal 26 al 28 novembre. «Un evento particolarmente significativo, perché abbiamo presentato queste protesi per la prima volta proprio qui a Torino, 2 anni fa, in occasione del Simposio internazionale sulla rigenerazione nervosa», afferma Stefano Geuna, ricercatore del Nico, Istituto di neuroscienze Cavalieri Ottolenghi e docente dell’Università di Torino. Incidenti sul lavoro, sulla strada o anche in casa: si stima siano oltre 200mila le lesioni all’anno in Europa. Una percentuale significativa – circa il 5-10%, pari a 10-20 mila casi – potrebbe beneficiare di queste protesi che, fornendo alle fibre nervose un tunnel attraverso il quale ricrescere, assicurano un recupero funzionale dei nervi lesionati paragonabile a quello degli innesti autotrapiantati.

Ti potrebbero interessare anche:

Napolitano, io e Loris, una squadra. Assillato da Mancino
Agente-moglie trovati morti, ipotesi omicidio-suicidio
Nuova ricerca riabilita l'ansia: può salvarti la vita
BURKINA FASO/ Inferno Al Qaida, "vendetta contro la Francia"
ATAC/ Accentrati sul dg i poteri sui sistemi di bigliettazione
Murale con Papa Francesco che 'gioca' con simbolo pace



wordpress stat