| categoria: attualità, turismo

Natale ai tempi dell’Isis: le prenotazioni dei viaggi crollano del 15%

Il settore del turismo subirà durante le prossime festività natalizie un vero e proprio crollo. Lo afferma il Codacons, che sta ricevendo in questi giorni centinaia di segnalazioni da parte di cittadini che avevano prenotato un viaggio all’estero nel periodo di Natale, e che intendono ora disdire pacchetti e soggiorni acquistati. «In base alle nostre stime, il comparto del turismo registrerà sotto le feste una forte contrazione rispetto al Natale dello scorso anno – spiega l’associazione – In particolare saranno i viaggi all’estero a risentire della crisi, con un calo del -15% rispetto al 2014». «Gli attentati di Parigi infatti – prosegue il Codacons – stanno producendo una raffica di disdette da parte dei cittadini italiani che avevano prenotato viaggi e soggiorni all’estero per il periodo natalizio e di Capodanno, e che ora non si sentono più sicuri di partire. La paura generata dal terrorismo farà sentire i suoi effetti soprattutto sul comparto turistico, limitando le partenze verso destinazioni estere. Nessuna sensibile modifica si registra invece per i viaggi organizzati in territorio italiano, e per i soggiorni presso le località sciistiche del nostro paese».

Ti potrebbero interessare anche:

Scontro Boccassini-Ingroia, "Una vergogna paragonarsi a Falcone"
Solo metà hotel in Italia con internet in camera
Antiche botteghe nel cuore di Roma, itinerari d’arte e shopping
IL PUNTO/ Francia, una marea umana in piazza per dire no a terrorismo e intolleranza
Finmecccanica nella black list indiana, annullate tutte le gare vinte
Siria, entra l'esercito turco. Gli Usa: fermate le operazioni



wordpress stat