| categoria: attualità, turismo

Natale ai tempi dell’Isis: le prenotazioni dei viaggi crollano del 15%

Il settore del turismo subirà durante le prossime festività natalizie un vero e proprio crollo. Lo afferma il Codacons, che sta ricevendo in questi giorni centinaia di segnalazioni da parte di cittadini che avevano prenotato un viaggio all’estero nel periodo di Natale, e che intendono ora disdire pacchetti e soggiorni acquistati. «In base alle nostre stime, il comparto del turismo registrerà sotto le feste una forte contrazione rispetto al Natale dello scorso anno – spiega l’associazione – In particolare saranno i viaggi all’estero a risentire della crisi, con un calo del -15% rispetto al 2014». «Gli attentati di Parigi infatti – prosegue il Codacons – stanno producendo una raffica di disdette da parte dei cittadini italiani che avevano prenotato viaggi e soggiorni all’estero per il periodo natalizio e di Capodanno, e che ora non si sentono più sicuri di partire. La paura generata dal terrorismo farà sentire i suoi effetti soprattutto sul comparto turistico, limitando le partenze verso destinazioni estere. Nessuna sensibile modifica si registra invece per i viaggi organizzati in territorio italiano, e per i soggiorni presso le località sciistiche del nostro paese».

Ti potrebbero interessare anche:

LAZIO/ Robilotta: il Tar potrebbe ancora annullare il voto
Isis: bambina di 9 anni stuprata da jihadisti, è incinta
G20: Assad non si candiderà alle elezioni in Siria. Colpire i finanziatori dell'Isis
Vatileaks, lo sfogo della Chaoqui contro i giornalisti: «Pagherete caro il mio martirio»
Cantone apre alla legalizzazione della cannabis
Cavalcavia crolla su auto dei carabinieri nel Cuneese. Illesi



wordpress stat