| categoria: In breve

FINANZA/ Maxi sequestro di beni per 127 milioni a imprenditore turistico

Decine di finanzieri del Comando Provinciale di Trapani stanno dando esecuzione al provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani, su richiesta della Procura della Repubblica di Marsala e concernente la più imponente misura di prevenzione patrimoniale per ‘pericolosità fiscalè sinora eseguita a livello nazionale, riguardante società, beni immobili e disponibilità liquide per circa 127 milioni di euro. Si tratta, afferma una noa delle GdF, dell’enorme patrimonio illecitamente accumulato negli anni dall’imprenditore Angelo Michele Licata, il quale, grazie ad una colossale e continuata frode fiscale (scoperta proprio dagli stessi finanzieri) nonchè a numerose truffe ai fondi comunitari e alla violazione di numerose altre norme in tema di edilizia e sanità pubblica, è riuscito, negli ultimi 20 anni, ha imporsi prepotentemente nel settore turistico-alberghiero, sbaragliando la leale concorrenza, ‘drogandò l’economia locale, alterando i normali processi economici e creando intorno a sè un vero e proprio impero economico, fatto di lussuose sale ricevimento, ristoranti, piscine e centri benessere.

Ti potrebbero interessare anche:

IRAN/Teheran, avere la bomba atomica minaccerebbe la nostra sicurezza
TENNIS/ Sfuma il sogno della Pennetta, Azarenka in finale
ROMA/ Molestie sessuali a due sorelle 16enni, sessantenne finisce ai domiciliari
Rocchi e i rigori, già una volta ne fischiò tre
Consorzio Bancomat all'Antitrust, taglieremo le commissioni
La curiosità è la chiave di successo dei bimbi in matematica e lettura



wordpress stat