| categoria: turismo

Si torna sulle piste a Cortina, aprono i battenti sette i comprensori del Superski Dolomiti

Al via ufficialmente oggi la stagione sciistica dell’inverno 2015/2016. Primi a partire, sette comprensori del Superski Dolomiti, da Cortina fino a Obereggen. La Regina delle Dolomiti si conferma anche per questa stagione uno dei primi comprensori del Dolomiti Super Ski ad aprire e l’ultimo a chiudere.

In Faloria la funivia aprirà alle 8.30. Si potrà sciare sulla pista Tondi e sarà operativa la seggiovia Vitelli e lo skilift Tondi. Per l’occasione saranno aperti anche i rifugi Faloria e Tondi. Le Guide Alpine Cortina propongono l’ascesa al monte Faloria tramite la via ferrata Sci Club 18 per raggiungere la vetta dove sarà possibile fare scuola di sci, snowboard o telemark con gli oltre 130 maestri della prima Scuola Sci d’Italia riconosciuta, la Scuola Sci Cortina. «Il freddo degli ultimi giorni ha garantito la possibilità di aprire», spiega Enrico Ghezze, presidente degli impianti a fune di Cortina, San Vito, Auronzo e Misurina, «la neve che abbiamo creato è molto farinosa e sarà fantastica per sciare. I cannoni continuano ad essere in azione in tutte le ski aree per preparare il fondo anche per chi aprirà la prossima settimana. La richiesta è stata notevole. Abbiamo avuto 12 mila visualizzazioni in 24 ore sulla nostra pagina Facebook al post nel quale annunciavamo l’apertura, segno che l’attesa era alta. Speriamo sempre venga neve così anche da creare un clima invernale perfetto».

Oggi aprirà anche la seggiovia Cinque Torri con le piste relative. Per accogliere i primi sciatori della stagione Baita Bai de Dones e rifugio Scoiattoli aprono il bar. Infine a Cortina, per i più piccoli o gli sciatori alle prime armi, si potrà sciare a Guargnè, nel comprensorio di Metres. Da ieri è inoltre attivo l’ufficio Skipass e si potrà già sciare, come avviene da qualche anno, con la tessera stagionale che sino al 23 dicembre è in vendita con sconti sia per residenti che per turisti. Numerosi ieri, soprattutto i valligiani, che sono andati all’ufficio in via Marconi a comprare la tessera e che oggi si concederanno la prima sciata.

A seguire, entro l’Immacolata, apriranno tutti gli impianti in Cinque Torri, in Faloria, in Tofana, sia da Socrepes che con la funivia “Freccia nel Cielo”, in Cristallo e in Col Gallina. Il 5 dicembre aprirà anche il comprensorio di San Vito di Cadore con la seggiovia Tambres e lo skilift Donariè. Gli ultimi ad aprire saranno la funivia del Lagazuoi, la seggiovia Fedare-Giau, le piste di Mietres a Cortina e la seggiovia San Marco a San Vito, che fissano l’apertura al 19

Ti potrebbero interessare anche:

Venezia, stop alla pubblicità sui restauri. San Marco respira
Il prezzi degli hotel italiani in calo del 21%
Dieci borghi antichi da non perdere a primavera
A Pasqua con il Gotthard Express sulle tracce di Guglielmo Tell
La grande bellezza di Zanzibar tra maree e spiagge deserte
Turismo musicale, Italia meta preferita davanti a Germania



wordpress stat