| categoria: esteri

Atene, occupata l’ambasciata italiana contro gli arresti dei black bloc greci

Un gruppo di anarchici del centro Rubicone ha occupato nel pomeriggio di oggi l’ambasciata di Atene (presidiata dalla polizia) per protestare contro l’arresto e la possibile estradizione verso l’Italia di cinque persone che secondo l’accusa dei magistrati milanesi avrebbero partecipato agli scontri del primo maggio a Milano, in occasione dell’inaugurazione dell’Expo.

Le indagini hanno individuato dieci manifestanti (tutti con precedenti, oltre agli ellenici sono coinvolti cinque italiani) che secondo gli investigatori, avrebbero fatto base all’hotel occupato di piazza Piemonte e si sarebbero infiltrati nel corteo No Expo, agendo come un commando. Si sono “compattati – scrive il gip Donatella Banci Buonamici – in modo da formare un unico blocco nero” e avrebbero agito in concorso “con almeno 300 soggetti”. In carcere sono finiti quattro squatter milanesi tra i 25 e 30 anni (Edoardo Algordi, Andrea Casieri, Alessio Dell’Acqua e Nicolò Ripani) e cinque anarchici greci di età compresa tra i 18 e i 24 anni, tutti di Atene (Alexandros Kouros, Odysseas Chatzineofyton,

Konstantinos Gkoumas e Nikolas Ktenas), “venuti in Italia proprio per questo”, ha affermato il pm Maurizio Romanelli, titolare dell’inchiesta. I greci coinvolti sono stati rilasciati dietro pagamento di cauzione in attesa di una decisione sull’estradizione in Italia.

Ti potrebbero interessare anche:

ISRAELE/ Peres incarica Netanyahu di formare il nuovo governo
DATAGATE/ Una tenda schermata protegge Obama dalle spie
Ucraina, 150mila in piazza. Ore di violenti scontri
Pressing Ue sugli Stati, agire subito sui migranti
IMMIGRAZIONE/ Dalla Ue 20 milioni per Calais. Scontro Parigi-Londra
Usa 2016, Trump: “Se perdo le primarie correrò da solo”



wordpress stat