| categoria: attualità

Minorenne morta in spiaggia, arrestate 3 ragazze a Messina: le vendettero la droga

La Polizia di Stato di Messina ha arrestato due ragazze, di cui una minorenne ed una appena diventata maggiorenne, coinvolte nella morte di Ilaria Boemi, la ragazza di 16 anni trovata morta in spiaggia quest’estate. Furono le due ragazze a venderle la dose di Mdma, la sostanza stupefacente di tipo sintetico che ha provocato la morte per arresto cardio-circolatorio della 16enne soccorsa in fin di vita lo scorso 10 agosto sul lungomare del ‘Ringò. La terza ragazza risulta coinvolta in altri episodi di spaccio di droga nei confronti della giovane vittima. Le indagini della Squadra Mobile hanno delineato personaggi e responsabilità di chi ha trascorso con Ilaria le sue ultime ore di vita, secondo le ricostruzioni confluite nelle misure cautelari emesse dai Gip presso Tribunale per i Minorenni e presso il Tribunale Ordinario di Messina, su richiesta dei relativi Sostituti Procuratori della Repubblica che hanno coordinato le indagini. 

Ti potrebbero interessare anche:

Pedinata dal suo ex chiama 112, stalker aggredisce carabinieri
Ebola, in un documento interno Oms ammette errori di gestione dell'epidemia
Musulmani in piazza a Roma, c'è un Islam nemico dell’Isis
Migranti, al via i lavori per la barriera al Brennero
Sedicenne trovato con droga si lancia dalla finestra e muore durante una perquisizione
Grillo: 'Togliere poteri al Colle'. Conte: 'Io garante fino al 2023'



wordpress stat