| categoria: sanità, Senza categoria

Chirurghi e infermieri a scuola dai piloti contro i rischi operatori

Nell’organizzazione della sicurezza e nell’alta affidabilità l’aviazione è il principale modello di riferimento. Per questo motivo una delegazione di medici e infermieri di sala operatoria sardi hanno passato una giornata al simulatore di volo. Il training guidato da piloti dell’aviazione civile e coordinato da Rita Pilloni, Risk Manager dell’assessorato Sanità della Regione Sardegna, si è svolto presso il simulatore di volo della società SuperJet International a Venezia. «Da anni i piloti rappresentano l’eccellenza per quanto riguarda procedure, check list, protocolli comunicativi per le situazioni normali e di emergenza. Questi strumenti rappresentano importanti barriere di difesa per la riduzione del rischio e degli incidenti», sottolineano Roberto Ottonello, primario di Chirurgia, e Nicola Cillara, coordinatore eegionale Acoi (Associazione chirurghi ospedalieri italiani) Sardegna, ospiti della società SuperJet di base all’aeroporto di Venezia, il cui centro di addestramento gestisce la formazione dei piloti sui modernissimi Sukoi100 e Airbus A321.
Nel corso di alcune simulazioni il gruppo di operatori sanitari ha potuto assistere, seduto ai comandi del posto di pilotaggio, a diverse situazioni di volo – decolli a bassa visibilità, fuoco al motore, evacuazione passeggeri – osservando nel concreto le interazioni dei piloti e l’esecuzione delle check-list nelle situazioni critiche. Al termine il gruppo ha svolto un debriefing nel quale si sono evidenziati i percorsi e le procedure che possono essere utilizzate in sanità, nel rispetto delle specifiche peculiarità, ma con l’intento di migliorare il coordinamento del lavoro di gruppo, il monitoraggio reciproco, la riduzione degli errori e il contenimento degli eventi avversi. La giornata rientra nelle attività del Tavolo tecnico regionale per la sicurezza in sala operatoria, che ha disegnato, nel corso di un anno di attività, la scheda per la sicurezza del paziente chirurgico (Sispac), appena introdotta in tutte le Asl sarde. Il gruppo di operatori sanitari che ha partecipato al corso sarà impegnato nei prossimi mesi a divulgare le conoscenze acquisite nelle aule di formazione delle strutture chirurgiche sarde.

Ti potrebbero interessare anche:

Fisco: nel 2012 crescono le entrate tributarie del 2,8 per cento
STAMINA/Vannoni a giudizio per tentata truffa
Francesca Pascale a Napoli, pizza sul lungomare
Verona è la città più creativa per innovazione e marketing
Emergenza infezioni ospedaliere: i casi salgono al 10% e fino al 15% in terapia intensiva
Via Cupa e Baobab, pressing di volontari e migranti mente il Campidoglio discute il caso



wordpress stat