| categoria: Dall'interno

Il Papa, scuole paritarie in crisi ma la differenza è in qualità

«In un momento in cui la crisi economica si fa sentire pesantemente anche sulle scuole paritarie, molte delle quali sono costrette a chiudere, la tentazione dei ‘numeri’ si affaccia con più insistenza, e con essa quella dello scoraggiamento. Ma nonostante tutto vi ripeto: la differenza si fa con la qualità della vostra presenza, e non con la quantità di risorse che si è in grado di mettere in campo». Lo ha detto papa Francesco all’Associazione Genitori Scuole Cattoliche (Agesc). “Come genitori, siete depositari del dovere e del diritto primario e irrinunciabile di educare i figli, aiutando in tal senso in maniera positiva e costante il compito della scuola. Spetta a voi il diritto di richiedere un’educazione conveniente per i vostri figli, un’educazione integrale e aperta ai più autentici valori umani e cristiani – ha detto papa Francesco – Compete anche a voi, però – ha aggiunto -, far sì che la scuola sia all’altezza del compito educativo che le è affidato, in particolare quando l’educazione che propone si esprime come ‘cattolica’».

Ti potrebbero interessare anche:

Rischiò di annegare per salvare un bimbo in mare, oggi viene premiato
Caselli: "In pensione mi occuperò di agromafie per Coldiretti"
CAMORRA/ Il clan fuggito dalle faide napoletane si era insediato in Abruzzo
Due morti su Monte Bianco e Grand Combin
Scuola, assegnati 26 milioni per laboratori musicali, coreutici e sportivi
Smog, al via blocco del traffico in 7 province lombarde



wordpress stat