| categoria: esteri, Senza categoria

USA/ Connecticut, vietato vendere armi a chi è inserito nella “no fly list”

Il governatore del Connecticut, Dannel Malloy, ha annunciato la firma di un ordine esecutivo per vietare la vendita di armi a persone inserite nella «no fly list» . «Se non agisce il Congresso, lo faranno gli stati – ha detto Malloy – in America è arrivato il momento che i leader a tutti i livelli proteggano i propri cittadini». L’azione arriva dopo che i democratici hanno duramente attaccato i repubblicani, che da una parte chiedono misure severissime per scongiurare il rischio di attacchi da parte di terroristi interni, come quello avvenuto a San Bernardino, mentre d’alltra si oppongono a qualsiasi misura per aumentare i controlli sulla vendita delle armi. I conservatori si dicono contrari a vietare l’acquisto di armi a persone inserite nella no fly list perché, sostengono, che questa è piena di errori e che i terroristi possono comprare le armi illegalmente. In effetti Syed Rizwan Farook e Tashfeen Malik, la coppia che ha ucciso 14 persone a San Bernardino prima di rimanere uccisa in una sparatoria con la polizia, avevano acquistato legalmente il piccolo arsenale usato nella strage. «Se sei così pericoloso che non puoi salire su aree allora sei anche troppo pericoloso per comprare un’arma», ha detto sabato scorso Barack Obama definendo «folle» la posizione dei repubblicani.

Ti potrebbero interessare anche:

No alla pedonalizzazione dei Fori Imperiali, i residenti annunciano una raccolta di firme
Il S.Eugenio non si tocca, Eur in rivolta. Quattromila firme per difendere l'ospedale
"Stessi diritti per musulmani, ebrei, cristiani", Francesco affronta Erdogan
Primarie Usa, Bernie Sanders raccoglie più fondi di Hillary Clinton
Trump mette al bando la stampa scomoda dal briefing della Casa Bianca
Slovacchia, attacco con coltello alle elementari: 2 morti



wordpress stat