| categoria: economia

VINO/ Vola il prosecco di Conegliano, +2% di occupazione, +11,5% di produzione

Salgono fatturato e occupazione nella filiera del Prosecco dell’area di Conegliano. È quanto emerge dal nuovo Rapporto Economico del Centro Studi di Distretto Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, relativo al 2014, che evidenzia un + 2% nel totale degli addetti rispetto al 2013, con una crescita in termini percentuali pari a 5 volte quella registrata a livello nazionale nello stesso periodo (+0,4% secondo l’Istat). Considerando il personale attivo nelle diverse fasi della produzione, nella commercializzazione e nei servizi di accoglienza, si stima che operino, in modo stabile, 5.401 lavoratori nelle imprese del Distretto spumantistico di Conegliano Valdobbiadene. Un risultato che va di pari passo con l’aumento del valore della produzione, che nel 2014 ha toccato quota 403,6 milioni di euro per un totale di 79,2 milioni di bottiglie, segnalando un +11,5% a valore e un +9,3% a volume. Sul fronte dell’occupazione appare rilevante, in particolare, il dato relativo agli under 40. Nel 2014, il numero di giovani attivi nelle case spumantistiche del Conegliano Valdobbiadene Docg è cresciuto del 12,9% rispetto al 2013 (865 unità, mediamente corrispondenti a 4,7 giovani per azienda).

Ti potrebbero interessare anche:

La spending review dei Pesenti, tagliano nove fabbriche per restare nel salotto buono della finanza
BORSA/ Resta magro il bilancio IPO, solo due matricole nel 2013
Scatta l'aumento delle accise benzina, verso rincari di 0,5 centesimi
Consumi, dal 2007 a oggi persi ottanta miliardi
Aerei, l'Anpac conferma lo sciopero del 25 maggio
Bitcoin batte nuovo record e supera 11mila dollari



wordpress stat