| categoria: Dall'interno

Fonsai, Paolo Ligresti assolto a Milano. Torna libero

Dalla Svizzera, dove viveva da latitante, nei mesi scorsi aveva fatto sapere ai magistrati che si sarebbe consegnato «all’Italia», ma aveva chiesto «di non finire in carcere». Dopo aver ottenuto gli arresti domiciliari, si è costituito alla frontiera di Ponte Chiasso, ha affrontato il processo e oggi Paolo Ligresti, figlio dell’ingegnere di Paternò, Salvatore, è stato assolto con formula piena dalle accuse di falso in bilancio e aggiotaggio. Così è tornato libero alla fine di quello che il suo legale, l’avvocato Davide Sangiorgio, ha definito «un procedimento articolato e complesso». Il filone processuale nel quale era imputato il rampollo della famiglia che controllava il gruppo Fonsai (acquisito da Unipol nel 2012) era stato trasmesso nel marzo del 2014 per competenza territoriale da Torino a Milano. L’inchiesta, cosiddetta ‘Fonsai bis’, infatti, era quella che nel luglio del 2013 aveva travolto anche gli altri componenti della famiglia Ligresti: il patron Salvatore e la figlia Jonella, che sono sotto processo a Torino, e l’altra figlia Giulia che sempre nel capoluogo piemontese ha già patteggiato 2 anni e 8 mesi. A seguito delle indagini torinesi anche Paolo Ligresti era stato destinatario di una ordinanza di custodia cautelare, ma si era reso latitante in Svizzera. Una latitanza ‘doratà, durata circa due anni e che è finita lo scorso 29 giugno quando il manager ha lasciato la sua lussuosa villa e si è consegnato alle autorità italiane alla frontiera italo-svizzera, andando però ai domiciliari e non in carcere. Nel frattempo, il filone di indagine che lo vedeva coinvolto era già passato a Milano su istanza della sua difesa. Al centro dell’inchiesta c’era una presunta ‘voraginè di circa 600 milioni di euro nei conti della compagnia assicurativa con presunti dividendi illeciti per 253 milioni distribuiti alla famiglia Ligresti. Lo stesso pm di Milano Luigi Orsi, però, nelle scorse udienze (e prima di andare alla Procura Generale della Cassazione) ha chiesto l’assoluzione per Paolo Ligresti, ex membro del cda Fonsai, e anche per gli altri imputati del processo milanese con rito abbreviato: l’ex attuario di Fonsai Fulvio Gismondi, difeso dal legale Ambra Giovene, Pier Giorgio Bedogni, ex dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e difeso dall’avvocato Michela Malerba, e la stessa Fonsai, imputata in base alla legge sulla responsabilità amministrativa degli enti e difesa dal legale Ermenegildo Costabile. E oggi il gup Andrea Ghinetti ha assolto tutti gli imputati «perchè il fatto non sussiste», revocando anche la misura dei domiciliari per Paolo Ligresti. Bisognerà attendere 90 giorni per le motivazioni. Il giudice potrebbe aver aderito alla tesi del pm Orsi che, in sostanza, smontando le imputazioni formulate dai magistrati di Torino aveva ritenuto che il ‘bucò nella valutazione della ‘riserva sinistrì nel bilancio 2010 di Fonsai potesse rientrare «all’interno della soglia di non procedibilità». Per il pm, dunque, il bilancio non poteva considerarsi falsato e cadendo l’accusa di falso in bilancio veniva cancellata anche quella collegata di aggiotaggio. «C’è enorme soddisfazione per l’epilogo di un procedimento articolato e complesso, che premia la scelta di sottoporsi al giudizio confidando nell’insussistenza dei fatti», ha spiegato l’avvocato Sangiorgio, legale di Paolo Ligresti, che era in aula anche oggi come nelle altre udienze. Per l’avvocato Giovene, difensore di Gismondi, la decisione del gup «è stata coraggiosa». Il legale ha sottolineato anche che «in questi 26 mesi Gismondi ha dovuto lasciare tutti gli incarichi che aveva».

Ti potrebbero interessare anche:

Da oggi esposizione perpetua delle spoglie di S.Pio
SOCHI/ Luxuria versione 'rainbow': 'Tanti saluti a Putin'
Fu trovata morta nel lago Bracciano, fidanzato arrestato per omicidio
CASSAZIONE/ Clamorosi errori nell'inchiesta sull'omicidio Meredith
Balneari: Baretta, su 7000 km spiagge solo 100 milioni di canoni
SPIAGGE SICURE/ Salvini fa sul serio, ecco i comuni che avranno i fondi anti-vu cumprà



wordpress stat