| categoria: attualità

Soldati italiani in Iraq, Pinotti precisa: non andranno a combattere

I 450 militari italiani che saranno inviati in Iraq «non andranno a combattere» ma a difendere la diga di Mosul assicura il ministro della Difesa Roberta Pinotti intervenendo ad Agora su Rai Tre. I militari «andranno a proteggere il lavoro di altri italiani che dovranno rimettere in sesto una struttura fondamentale per il futuro dell’Iraq», spiega il ministro. Infatti, la diga «ha un problema strutturale significativo sulla quale bisogna intervenire altrimenti c’è il rischio di disastro ambientale». La diga sarà ristrutturata da una ditta italiana di Cesena. Si tratta, chiarisce il ministro, «di una missione nuova e importante in una zona particolarmente calda perchè Mosul è considerata la capitale del califfato in Iraq, città centrale anche per i collegamenti con la Siria». 

Ti potrebbero interessare anche:

Il Cavaliere stringe sulle alleanze, nel Lazio risale Storace
EDITORIA/ 58 imprese editoriali chiedono il blocco delle rassegne 'Eco della Stampa' e 'Data Stampa'
Test annullato, il Miur fa dietrofront: «Le prove del 29 e 31 sono valide»
Volkswagen, stretta Ue: cambiano i test di omologazione, penalizzate le auto a benzina
USA/ Allarme bomba su due voli Air France, deviati
Sarah Scazzi, confermati gli ergastoli



wordpress stat