| categoria: sport

COPPA ITALIA/ Niang-Bacca, il Milan si sbarazza della Samp

Il Milan espugna Marassi e conquista i quarti di finale di Tim Cup dove troverà il Carpi. I rossoneri battono una Sampdoria rimaneggiata e in dieci da metà ripresa, grazie alle reti nel secondo tempo di Niang e Bacca. Una vittoria ottenuta al termine di una gara più concreta che emozionante che basta però per il passaggio del turno. Per Montella invece si tratta della quarta sconfitta nelle sue cinque gare da quando è alla guida della Sampdoria ma tra tutte è probabilmente quella in cui è meno colpevole. Sampdoria e Milan si ritrovano di fronte venti giorni dopo la sfida in campionato, a San Siro vinsero i rossoneri 4-1. Formazioni differenti per i due tecnici, con Montella che deve fare i conti con le assenze per infortunio di Silvestre, Eder e Barreto, mentre Mihajlovic, fischiatissimo dai suoi ex tifosi, in avanti si affida alla coppia Niang-Bacca, che risulterà poi decisiva. La prima emozione porta la firma di Soriano che scatta in contropiede dalla metà campo al 4′ e solo un intervento di Bertolacci al limite evita agli ospiti pericoli maggiori. La Sampdoria, in parte rivoluzionata con Bonazzoli in attacco assieme a Muriel, fatica a costruire contro un Milan concreto ma poco entusiasmante e soprattutto molto macchinoso. Bacca in avanti è spesso troppo solo mentre Niang e Cerci non riescono ad incidere quanto vorrebbero. I rossoneri si affidano così ad iniziative dei singoli che portano alle occasioni di Bonaventura e Niang, due volte, tra il 23′ e il 26′ ma Viviano prima e Fernando in scivolata poi evitano il gol. Dopo aver subito a lungo il gioco del Milan la Sampdoria rialza il baricentro nei minuti finali e ci prova in tre occasioni da fuori area con Fernando, Muriel e Carbonero ma Abbiati si fa trovare sempre pronto. Al rientro dagli spogliatoi Bacca decide che è il momento di entrare in partita e dopo una bella progressione dal limite smarca Niang in area sulla destra, l’ex attaccante del Genoa si fa trovare pronto e batte Viviano con un preciso diagonale che si infila in rete. La Sampdoria però potrebbe pareggiare praticamente subito, ma Muriel non sfrutta un incredibile errore di Mexes sulla trequarti e si fa rimontare in area dai difensori rossoneri concludendo debolmente tra le braccia di Viviano. Al 20′ la Sampdoria rimane in dieci: Zukanovic protesta in maniera veemente per un fallo, quando Celi estrae il cartellino giallo l’esterno blucerchiato esplode letteralmente subendo così la terza espulsione tra campionato e coppa. Forte della superiorità numerica e del vantaggio, il Milan gestisce così la gara mentre la Sampdoria fatica a superare la tre quarti avversaria. Montella prova così a giocarsi la carta Cassano, dentro per Muriel, e il numero 99 si fa subito vedere con una bella giocata sul lato corto di destra ma il tiro finale termina tra le braccia di Abbiati. Nel finale è ancora Cassano a sfiorare il pareggio ma il suo tiro da fuori area termina di poco a lato. In pieno recupero il Milan chiude la gara grazie a Bacca che servito da Honda in area controlla, evita un difensore e batte Viviano con un colpo sotto. Y1L

Ti potrebbero interessare anche:

Europa League, Inter archivia la pratica rumena (3-0) e si prepara al Tottenham
CALCIO/Scambio Vucinic-Guarin non si fa più
Finisce 0-0 il derby di Madrid, al Bernabeu sarà "finale"
TENNIS/ Open, Djokovic batte Federer e vince. Roma sua per la quarta volta
Champions League, Shakhtar Napoli 2-1. Insigne: 'Forse ci abbiamo creduto tardi'
LAZIO KO AL 92', IL GENOA PASSA ALL'OLIMPICO



wordpress stat