| categoria: Dall'interno

FIRENZE/ A 11 anni litiga con la mamma, scappa di casa e dorme a scuola

Un bambino che frequenta la quinta elementare è scappato di casa durante la notte dopo un banale litigio con la mamma, portandosi dietro uno zaino con le merendine e una coperta. Il ragazzino è stato trovato dai carabinieri nel cortile interno della sua scuola. Durante la notte di sabato nella zona Peretola un bimbo di 11 anni ha atteso che tutti dormissero in casa per preparare lo zainetto e una copertina ed uscire per non tornare più. La mamma si è accorta dell’allontanamento del figlio quando al risveglio non lo ha trovato nel letto. Fortemente preoccupata dopo aver visitato i luoghi più frequentati dal bimbo, ha allertato i carabinieri. La donna ha raccontato ai militari di aver avuto con il piccolo un breve diverbio la sera precedente perché la cameretta, a suo parere, era sempre in disordine; un normale rimprovero di quelli di tutti i giorni. Purtroppo però il piccolo protagonista della disavventura, in forte ad una forte agitazione, ha deciso di scappare di casa nel cuore della notte. I carabinieri hanno subito attivato il piano provinciale di ricerca diramando le ricerche alle altre forze dell’ordine e alla protezione civile. Durante il controllo dei luoghi più frequentati dal bimbo e delle zone più probabilmente da lui raggiungibili (parco delle Cascine, cinema, supermercato, centro commerciale, stazione ferroviaria, piscina, casa di amici, è stato impiegato anche un’unità cinofila con cane molecolare, particolarmente adatto nel riconoscere le tracce olfattive. Dopo lunghe ricerche, proseguite senza sosta, i carabinieri sono riusciti a ritrovare il bambino nascosto nel cortile interno della propria scuola; a fargli compagnia c’era solo il suo zainetto con i viveri necessari e la sua copertina.

Ti potrebbero interessare anche:

CRISI/Disoccupato minaccia di suicidarsi nella prefettura di Nuoro, salvato dalla polizia
Morte di un sedicenne per ecstasy , Cocoricò chiuso 4 mesi
CAMORRA/ Catturato latitante del clan Polverino, stava per partire
Psichiatri, inutile abbassare età punibile. Puntare su repressione è perdente, sì a prevenzione
Sempre più anziane le mamme d'Italia, cala numero culle
Mafia a Fondi, otto arresti e sequestrata societa' che opera nel Mof



wordpress stat