| categoria: Cultura, Senza categoria

TEATRO/ Al Quirino di Roma va in scena “Io volevo diventare Caterina di Russia”

Uno spettacolo teatrale dedicato a Palma Bucarelli, storica e critica d’arte italiana, il cui nome è legato alla Gnam, Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma di cui fu direttrice e sovrintendente dal 1942 al 1975. È ‘Io volevo diventare Caterina di Russia’, in scena stasera e domani alle 21 al Teatro Quirino di Roma. Protagonista, l’attrice Marilù Prati, con drammaturgia e regia di Francesco Suriano, costumi e maschere dell’Accademia di Moda e Costume e scene di Franz Prati. «Palma – ha scritto Renato Nicolini ricordando la storica dell’arte – seppe restare coerente a un tipo che oggi può apparire in via di estinzione, quello del funzionario statale, e alla logica degli interessi istituzionali. Unica donna in un ruolo maschile, che seppe interpretare con grande leggerezza femminile, senso della vita e dei suoi piaceri». La storica dell’arte fu la prima a portare in Italia l’astrattismo e l’informale. Questo le costò accuse da parte dell’opinione pubblica più retriva che metteva in discussione gli acquisti da lei stabiliti per il ‘suo’ museo. Lo spettacolo racconta non solo la vita di Palma Bucarelli – ma parla anche delle difficoltà e delle crisi attuali e in particolare sul teatro italiano oggi, confrontandoci con il suo rigore e la ‘regalità’ con cui esercitava la sua funzione di prima donna a dirigere un museo statale in Italia. All’interno della rappresentazione ci saranno anche riflessioni di Renato Nicolini, Giulio Carlo Argan, Lorenzo Cantatore, Paolo Monelli, Carmelo Bene, Massimiliano Civica e Attilio Scarpellini, Leo De Bernardinis, Ortega y Gasset.

Ti potrebbero interessare anche:

Corridoio Roma-Latina, non va. Spreco pubblico da 100 milioni di euro?
Caos riforme e su Italicum spunta un lodo per la minoranza Pd
Sampietrini, entro l'estate rimossi da via Marsala. Ma quanto costerà?
AFGHANISTAN/ Dopo le bombe a Kunduz, gente in fuga disperata
Morta Irina Sanpiter, moglie di Furio in "Bianco Rosso e Verdone"
AIDS FA ANCORA PAURA,RISCHI NUOVE EPIDEMIE SE STOP CURE



wordpress stat