| categoria: attualità

Migranti, l’appello commovente del padre di Aylan: “Aprite le porte ai migranti”

Il padre di Aylan, il bambino siriano annegato al largo delle coste della Turchia, diventato un simbolo della tragedia dei migranti, lancerà un appello in tv, il giorno di Natale, affinché il mondo «apra le sue porte ai rifugiati». Nel video, la cui trascrizione è stata pubblicata dal canale televisivo britannico Channel 4, l’uomo dice: «Il mio desiderio è che tutto il mondo apra le sue porte a siriani. Quando qualcuno ti chiude la porta in faccia, tutto diventa difficile». Mentre «quando le porte si aprono, non c’è più umiliazione». Quindi, rivolgendosi direttamente agli spettatori, chiede di «prendere in considerazione il dolore di padri, madri e bambini che cercano pace e sicurezza». Oltre ad Aylan, trovato morto lo scorso settembre sulla spiaggia nell’isola greca di Kos, nella traversata l’uomo ha perso anche la moglie e un altro figlio. Secondo un comunicato congiunto dell’organizzazione internazionale per le migrazioni e dell’Unhcr, «sono 972mila le persone che finora hanno attraversato il Mediterraneo (…) e oltre 34mila quelli che, dopo aver attraversato la Turchia, si sono arresi in Bulgaria e Grecia». 

Ti potrebbero interessare anche:

Berlusconi-Santoro, quasi nove milioni di telespettatori inchiodati al video
Parma/ Fischi e urla a Pizzarotti da vigili e dipendenti comunali
Addio Califfo, è morto il cantante Franco Califano
Ragusano, bidello spara ad una insegnante durante riunione docenti
Incriminato per pedofilia, il Papa mette in aspettativa il cardinale Pell
Coronavirus, rivolta nel carcere di Rieti: tre detenuti morti per overdose



wordpress stat