| categoria: Dall'interno

Lombardia, l’alta pressione non molla, niente neve sui monti

L’alta pressione che da molti giorni interessa il Nord Italia si rinforzerà ulteriormente dal giorno di Natale, mantenendo condizioni di tempo stabile sulla Lombardia ancora per diversi giorni. Le temperature si manterranno superiori alla media, in particolar modo in montagna dove lo zero termico tornerà a salire fin sui 2.800/3100 metri con marcata inversione termica. Nella giornata di martedì 29 possibile avvicinamento di una perturbazione atlantica, ma che ad oggi non sembra dover interessare direttamente la regione. In seguito è prevista una nuova rimonta dell’alta pressione. Queste, in estrema sintesi, le previsioni meteo dell’Arpa della Lombardia per i prossimi giorni. Nel dettaglio, fino alla mezzanotte di oggi su pianura, fascia pedemontana e Appennino nuvoloso o molto nuvoloso per nubi basse ma con tendenza ad un’attenuazione della nuvolosità e irregolari schiarire. Su Alpi e Prealpi schiarite via via più ampie specie sui settori settentrionali. Precipitazioni assenti. Temperature in pianura massime comprese tra 7 e 10 gradi. Zero termico intorno a 2000 metri, in risalita fino a circa 2900 metri in tarda serata. Venti in pianura prevalentemente calmi o molto deboli da ovest; in montagna deboli in prevalenza settentrionali, di direzione variabile sull’Appennino. Domani su Alpi, Prealpi e pedemontana sereno o poco nuvoloso; su pianura e Appennino possibili nubi basse o locali nebbie fino al mattino con tendenza a schiarite via via più ampie da metà giornata specie sui settori dell’ alta pianura mentre potranno insistere per gran parte della giornata nubi basse sulla pianura meridionale. Precipitazioni assenti. Temperature minime in lieve calo, massime in aumento. In pianura minime comprese tra 3 e 7 gradi, massime comprese tra 9 e 12 gradi. Zero termico intorno a 2.900 metri. Venti in pianura prevalentemente calmi molto deboli variabili; in montagna deboli occidentali. Sabato 26 dicembre, sereno o poco nuvoloso con possibili nebbie o nubi basse nella notte e al mattino in successivo dissolvimento. Precipitazioni assenti. Temperature minime in calo, massime stazionarie in lieve aumento. In pianura minime attorno a 3 gradi, massime attorno a 9 gradi con valori fino a 12/13 gradi sulla fascia pedemontana. Zero termico attorno a 3.000 metri. Venti in pianura molto deboli o deboli occidentali, in montagna deboli da sudovest. Domenica 27 dicembre sereno o poco nuvoloso con nebbie o nubi basse nella notte e al mattino sulla Pianura, maggiormente probabili rispetto a sabato e localmente insistenti per tutta la giornata sulle zone della bassa pianura. Precipitazioni: assenti. Temperature stazionarie o in calo nei valori massimi nelle zone eventualmente interessate da nebbia persistente. Clima sempre molto mite per il periodo in quota e sulla fascia collinare. Zero termico attorno ai 3.100 metri. Venti in pianura molto deboli occidentali, in montagna deboli occidentali. Lunedì tende ancora a tempo stabile, ben soleggiato in montagna mentre sulla Pianura saranno probabili nebbie o nubi basse localmente persistenti per l’intera giornata. Precipitazioni assenti. Temperature stazionarie. Venti in pianura deboli o molto deboli. Martedì, con attendibilità bassa: possibile aumento della nuvolosità su tutti i settori e non esclusa qualche debole o molto debole pioggia sparsa. Temperature stazionarie

Ti potrebbero interessare anche:

Cani e gatti, in Italia uno su quattro è in sovrappeso
Il nuovo sballo si chiama "svenimento indotto". Nelle scuole milanesi scatta l'allarme
VATICANO/Papa a porpore: non è una corte, evitate intrighi
Treviso, un intero campo rom allacciato abusivamente alla rete elettrica: un arresto
Verona, bambino di 5 anni si chiude in auto e muore
CARCERI / Drammatico fallimento del sistema penitenziario



wordpress stat