| categoria: Dall'interno

Smog, a Napoli stop alle auto per 6 giorni. A Milano Pm10 in calo

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha emanato un’ordinanza che vieta la circolazione veicolare sull’intero territorio dalle 9 alle 17 del 2, 4, 5, 7 e 8 gennaio e dalle 9 alle 12 del 3 gennaio. Fino al 6 gennaio disposta la riduzione degli ambienti riscaldati a 18 gradi negli edifici civili e a 17 in quelli industriali: riscaldamenti accesi massimo 9 ore. Misure straordinarie prese all’indomani della presentazione del piano smog del governo che consente ai primi cittadini di applicare anche sconti sui mezzi pubblici e limitare la velocità delle auto a 30 km/h in città.
Il provvedimento revoca nello stesso tempo lo stop precedentemente programmato per l’1 gennaio, Capodanno, e per il 6, giorno dell’Epifania. Lo stop alla circolazione delle auto è stato adottato, come è scritto nel provvedimento, nell’obiettivo di consentire «un’ulteriore azione di contrasto delle misure atte a mitigare gli effetti nocivi delle polveri sottili». L’ordinanza è stata adottata alla luce del fatto che i bollettini Arpac della rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria relativi ai giorni dal 24 al 28 dicembre indicano «il persistere delle condizioni meteoclimatiche favorevoli all’accumulo delle Pm10». L’ordinanza poi stabilisce una serie di deroghe al divieto di circolazione. Il testo si trova sul sito del Comune di Napoli.

Intanto Milano, dopo il terzo giorno di blocco delle auto, registra finalmente un calo dei livelli di Pm10. Lo si apprende dal bollettino sulla qualità dell’aria emesso dall’Arpa della Lombardia. I valori di Pm 10 che erano saliti anche durante i gironi di stop fino a 80 microgrammi per metro cubo d’aria, ieri sono tornati a valori tra i 59 e i 45. Secondo il bollettino di Arpa Lombardia a Milano, ieri, la centralina di Milano-Pascal segnalava 59 microgrammi per metro cubo d’aria contro gli 81 del giorno precedente, quella di Milano-Senato 51 contro 83, e quella di Milano-Verziere 45 da 73 del 29 dicembre. A scendere, però, sono stati anche i valori degli altri inquinanti, anche se ieri, ufficialmente è stato il 101/mo giorno di superamento dei livelli di legge consentito, che per il Pm10 è di 50 microgrammi per metro cubo (convenzionalmente se anche un solo valore supera detta soglia si considera superato il limite).

Ti potrebbero interessare anche:

Agguato in pieno giorno alla periferia di Bari, due morti e un ferito in strada
BOLOGNA/ Danno erariale da 300mila euro, GdF sequestra beni a docente
Test di medicina 2015. Ecco chi puo' fare ricorso e come
Ennesimo suicidio in carcere, è il dodicesimo del 2017
VITERBO/ Allarme sanitario al carcere di Mammagialla
Terrorismo, lupo solitario dell'Isis preso a Milano



wordpress stat