| categoria: Roma e Lazio

Ztl, Tronca “sconta” i permessi alla Corte Costituzionale

La Corte costituzionale chiede e ottiene lo sconto sui permessi Ztl concessi dal Campidoglio ottenendo la stessa tariffa stabilita per la Presidenza della Repubblica. Il commissario capitolino Francesco Paolo Tronca, infatti, ha approvato una delibera in base alla quale la Corte costituzionale pagherà ogni permesso che consente l’accesso attraverso tutti i varchi Ztl non più una tariffa di 2.016-2.816 euro annui (a seconda della potenza dell’automobile) previsti dalla delibera approvata dalla giunta Marino lo scorso 17 aprile, bensì una tariffa di 216-266 euro annui, sempre a seconda della potenza della vettura. In sostanza, per i tecnici della Corte costituzionale «l’errore» di Marino sarebbe stato quello di legare il costo dei permessi Ztl concessi alla Corte costituzionale a quello previsto per gli altri organi costituzionali, eccezion fatta per il Quirinale. Con una nota inviata a novembre, dalla Consulta hanno rappresentato l’esigenza di ottenere il rilascio di permessi allo stesso «prezzo» stabilito per gli Uffici della Presidenza della Repubblica, rivendicando il rango di organo di livello apicale dell’Amministrazione Centrale dello Stato al pari della Presidenza della Repubblica.

Ti potrebbero interessare anche:

Superparentopoli a Palazzo Valentini? Figli, parenti e sindacalisti
Usura e riciclaggio e mafia. Indagato l'ex Idv Maruccio
Città Metropolitana, pronti per Comuni e Protezione Civile 326 mezzi per le emergenze
LaTuscia si prepara alle Comunali di giugno, c'è anche Sgarbi
Misure anti-alcol? I negozianti: “Clienti spariti, la droga resta”
MIGRANTI/ BAOBAB;ASSESSORE,APPELLO AD ACCETTARE L'ACCOGLIENZA



wordpress stat