| categoria: attualità

Charlie Hebdo, sventati 6 attentati

Il ministro dell’Interno francese, Bernard Cazeneuve, ha difeso oggi – ai microfoni di RTL – l’azione dello stato francese contro la minaccia terroristica dopo la notizia della denuncia da parte della vedova del poliziotto che assicurava la protezione del direttore di Charlie Hebdo, Charb. A un anno dall’attentato, Cazeneuve ha detto che una commissione d’inchiesta sugli attentati di novembre a Parigi e Saint-Denis, come chiesto dal deputato dell’opposizione di destra, Bruno Le Maire, farebbe emergere «la più grande determinazione» del governo contro il terrorismo. «Siamo di fronte a una crisi eccezionale – ha detto il ministro – e di fronte a una minaccia che resta a livello molto elevato». C Cazeneuve ha precisato che dal 2013 sono state «smantellate 18 filiere di reclutamento situate su tutto il territorio nazionale», sono stati «arrestati 11 gruppi di individui che si apprestavano a commettere attentati e, dalla scorsa primavera, sono stati sventati sei attentati». 

Ti potrebbero interessare anche:

Nasce un osservatorio per gli oltre 90 mila metri cubi di rifiuti nucleari
Alfano, in Italia 53 foreign fighter
Terrorismo, sequestrati in Italia 800 fucili diretti in Turchia
Poliziotti spartiscono con i rom il bottino dei furti: 2 agenti in manette
Terrorismo, arrestato a Torino italo-marocchino militante Isis:
MILLE MIGRANTI ALLA DERIVA, SOCCORSI DALLA LIBIA



wordpress stat