| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

SMOG/ I vigili controllano le temperature, verifiche nei negozi

Controllo delle temperature e non solo nei negozi del centro storico di Roma. I vigili, questa mattina, su disposizione del commissario straordinario Francesco Paolo Tronca e nell’ambito del programma anti-smog, hanno condotto alcune verifiche sulle temperature all’interno di alcune grandi attività commerciali. È la prima volta che il corpo è impegnato in un’attività del genere. Allo stato, sebbene i momenti più critici siano passati, a Roma permane l’allerta smog, che potrebbe intensificarsi ancora nei prossimi giorni. Per questo, in maniera preventiva, il commissario Francesco Paolo Tronca ha disposto le verifiche odierne. Il personale della polizia locale insieme agli ispettori di Aequaroma e del Dipartimento SIMU hanno controllando le temperature all’interno di alcune grandi attività commerciali in Centro. «L’attività – si spiega in una nota della polizia locale – riguarderà anche il rispetto della legalità commerciale ed i tributi locali. Al momento gli agenti sono impegnati in via del Tritone presso i grandi magazzini ‘Zarà. I controlli proseguiranno nel corso della giornata presso altri esercizi». Il tetto dei riscaldamenti a Roma normalmente (e quindi anche oggi) è fissato in 20 gradi, che scendono a 18 su disposizione del Campidoglio durante i giorni più difficili sul fronte dell’inquinamento. «Daremo atto al Campidoglio dello stato dei controlli effettuati – spiega il comandante della polizia locale Raffaele Clemente -, a cui seguiranno delle verifiche documentali. Le eventuali sanzioni arriveranno dopo tutte le verifiche del caso, in un secondo momento. A noi interessa che è stata avviata un’attività di controllo sulle temperature, è la prima volta che veniamo interessati come corpo».
Uno dei grandi negozi controllati oggi dai vigili urbani nel centro storico di Roma è stato multato per violazione delle norme sui saldi, secondo un comunicato del comando della polizia municipale. Il controllo ha riguardato anche la temperatura del riscaldamento dell’esercizio commerciale, nell’ambito delle verifiche legate all’ordinanza anti-smog che proibisce di superare i 20 gradi (18 nei giorni più inquinati). «L’esito di queste attività saranno valutate alla luce della relazione che stilerà il Dipartimento Sviluppo infrastrutture e manutenzione urbana (Simu) – si legge nella nota della municipale – e delle verifiche documentali che verranno effettuate nei prossimi giorni. Ulteriori servizi di controllo saranno eseguiti su altri grandi esercizi commerciali entro la settimana». La task force che ha operato, «organizzata dal Comando della Polizia Locale di Roma Capitale e composta anche da operatori di Aequa Roma e del Dipartimento SIMU, ha controllato tre grandi esercizi commerciali, anche all’interno della Galleria Sordi. Le verifiche hanno avuto riguardo alla tenuta ed al funzionamento degli impianti di riscaldamento, e all’osservanza delle regole attinenti alle attività commerciali e ai tributi locali».

Ti potrebbero interessare anche:

Scontro vaporetto-gondola, un morto. Si fermano i gondolieri: tragedia annunciata
Marino si autoriduce lo stipendio (10%) e invita tutti ad imitarlo
I movimenti in corteo a Roma, decine di migliaia al grido "Renzi vattene"
Cala il "rosso" nel bilancio 2014 delle famiglie
RIFIUTI/ Ama, raccolte 120 tonnellate con "Il tuo quartiere non è una discarica"
L’INTERVISTA/Quanti errori nella guerra all'ictus



wordpress stat