| categoria: In breve, Senza categoria

Agriturismo, in Puglia numeri da record

In Puglia grazie al Giubileo e alla straordinaria affluenza di turisti a Matera gli agriturismo stanno vivendo un momento di grande vitalità anche nei mesi invernali. Secondo una indagine di Coldiretti/Terranostra Puglia i pernotti rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente sono cresciuti del +11%. «Certamente Roma sarà la meta religiosa più frequentata al mondo – dice il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele – ma la Puglia risulterà una delle tappe dei pellegrini più visitate per la presenza di importanti itinerari religiosi, quali il Santuario di San Pio a San Giovanni Rotondo, il cammino religioso da Monte Sant’Angelo fino al Colle della Minerva dove la chiesa è consacrata ai martiri d’Otranto. I visitatori hanno la possibilità di consumare prodotti freschi direttamente sul posto in apposite aree ristoro, oppure di acquistarli per riempire la »bisaccia del pellegrino« grazie alle numerose iniziative degli agricoltori di Campagna Amica e alla possibilità di alloggiare negli agriturismi. Anche il pernotto nell’area murgiana ha registrato un balzo importante, grazie all’affluenza record di turisti a Matera». L’offerta di Campagna Amica per il Giubileo in Puglia si è strutturata attraverso 100 mercati di vendita diretta, 80 agriturismi e bed and breakfast in aree rurali, 25 ristoranti aderenti a Campagna Amica nel piatto presenti lungo i cammini che uniscono l’arte, la bellezza, la storia con il cibo e la cultura contadina, come la Via Francigena che unisce Brindisi, Monopoli e Bari fino al Gargano, con la possibilità di varianti marittime come quella da Bisceglie, Giovinazzo fino a Bari. «Già durante il lungo periodo delle festività natalizie è stata registrata una significativa presenza anche dei giovani aumentata dell’8% rispetto allo scorso anno – commenta il Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti – che sono ben il 23,2 %. I nostri agriturismo propongono anche menù vegani e vegetariani e sono forti del grande appeal che vivono i prodotti enogastronomici pugliesi. Si è rafforzato, infatti, il binomio cibo e cultura e l’offerta di attività ricreative e culturali è aumentata in misura crescente nel corso degli ultimi anni, rispettivamente del 26,5 e del 22,4 percento». Nonostante la crisi, infatti, sono raddoppiati i vacanzieri che prediligono i ‘percorsi del cibo’. Il turismo enogastronomico è il vero traino dell’economia turistica pugliese, caratterizzato da 5 milioni di ulivi pluricentenari, 231 prodotti riconosciuti tradizionali dal MIPAF, 8 prodotti DOP (5 oli extravergini, il Pane di Altamura, il canestrato pugliese e l’oliva Bella della Daunia) e 29 vini DOC, oltre a pregevoli masserie storiche, le più belle d’Italia. «Per il Giubileo straordinario dedicato alla misericordia – conclude il Presidente di Terranostra Puglia, Carlo Barnaba – gli agriturismo di Campagna Amica aderenti a Terranostra Puglia hanno già organizzato l’offerta del ‘Menù Amico del Pellegrino’, un pasto completo che segue la stagionalità delle produzioni ed esalta storia e tradizioni del territorio del percorso religioso ad un prezzo decisamente equo». Il canale più utilizzato per la ricerca dell’agriturismo è internet che è scelto dal 79 per cento dei vacanzieri che navigano su siti come www.terranostra.it e che precede il passaparola (42 per cento) e l’esperienza diretta (12 per cento).

Ti potrebbero interessare anche:

Carabinieri, arriva la "gazzella" elettrica: gara da 1 milione di euro
Popolari, banchieri pronti al risiko, l'Agcm benedice il provvedimento
MODENA/ Madre e figlia trovate morte in casa, l'ipotesi è di duplice omicidio
TV/ Seduzione a nudo nell'isola di Adamo ed Eva di Luxuria
Il grattacielo simbolo di San Francisco sta sprofondando
Il mattatore



wordpress stat