| categoria: In breve, Senza categoria

A.SAUDITA/ Calcio e politica, la federazione boicotta match in Iran

È il campo da calcio il terreno del nuovo scontro tra l’Iran e l’Arabia Saudita, ai ferri corti dopo l’esecuzione del leader sciita Nimr al-Nimr e l’assalto all’ambasciata di Riad nella Repubblica islamica. La federazione del regno, infatti, ha annunciato che le squadre saudite non giocheranno le partite della Champions League asiatica in programma in Iran per motivi di sicurezza. Il provvedimento della Federazione calcio dell’Arabia Saudita (Saff) era in qualche modo atteso, visto che nei giorni scorsi, subito dopo l’interruzione delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi, alcuni club avevano già manifestato l’intenzione di non viaggiare nella Repubblica islamica per timore di attacchi. L’attenzione è posta, in particolare, su due match: quello tra gli iraniani del Tractorsazi Tabriz e i sauditi dell’Al Hilal in programma il 24 febbraio e tra lo Zobahan e l’Al Nassr, previsto la settimana successiva. La Saff ha inoltrato richiesta ufficiale alla Federazione calcio asiatica (Afc) di far disputare i match in campo neutro.
La decisione ha scatenato la reazione della Federazione iraniana. «La Fifa e la Federazione Calcio asiatica sanno bene che non c’è posto per la politica nel calcio», ha dichiarato il dirigente Asghar Bagherian, citato dall’agenzia di stampa Dpa, mentre un portavoce dell’Afc ha fatto sapere che l’Afc sta «monitorando la situazione», senza aggiungere altro. Sulla questione è intervenuto anche il principe giordano, Ali bin al-Hussein, candidato alla presidenza della Fifa, che ha lanciato un appello affinché la disputa diplomatica non si ripercuota «in alcun modo» sugli eventi calcistici in programma.

Ti potrebbero interessare anche:

Abusi sessuali su minori, arrestato sacerdote a Roma
Un altro incendio nel Milanese, muoiono due sorelle in una palazzina
Arriva la sedia a rotelle controllata dal pensiero
Sfollati, il governo ha un piano
Terremoto. Sindacati e sanità privata firmano accordo per ricostruire l'ospedale di Amatrice
Nell'Antica Roma gli scaricatori di porto mangiavano come i ricchi



wordpress stat