| categoria: economia

ISTAT/ Potere d’acquisto delle famiglie, +1,4% nel terzo trimestre 2015

Nel terzo trimestre la spesa delle famiglie per consumi finali in valori correnti, prosegue l’Istat, è aumentata dello 0,4% rispetto al trimestre precedente e dell’1,2% rispetto al corrispondente periodo del 2014. È salita anche la propensione al risparmio delle famiglie consumatrici, risultata pari al 9,5%, in aumento di 0,9 punti percentuali rispetto al trimestre precedente e di 0,3 punti percentuali rispetto al corrispondente periodo del 2014. Il tasso di investimento delle famiglie consumatrici è, invece, stato pari al 6%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali sia rispetto al trimestre precedente, sia nei confronti del terzo trimestre del 2014.

Ti potrebbero interessare anche:

Chi si rivede, il sindacato. Bonanni (Cisl): la riforma del lavoro non si tocca
FISCO/ 24 gennaio, dribbling tra tasse e calcoli
Agenzia delle Entrate, ai dipendenti un’e-mail per denunciare i corrotti
Olio: arriva novello, +30% ma dilaga import tunisino, +748%
Privatizzazioni lente e deflazione, i rischi sul debito
Osservatorio consumi, meno carne ma di qualità, maiale al top



wordpress stat