| categoria: economia

ISTAT/ Potere d’acquisto delle famiglie, +1,4% nel terzo trimestre 2015

Nel terzo trimestre la spesa delle famiglie per consumi finali in valori correnti, prosegue l’Istat, è aumentata dello 0,4% rispetto al trimestre precedente e dell’1,2% rispetto al corrispondente periodo del 2014. È salita anche la propensione al risparmio delle famiglie consumatrici, risultata pari al 9,5%, in aumento di 0,9 punti percentuali rispetto al trimestre precedente e di 0,3 punti percentuali rispetto al corrispondente periodo del 2014. Il tasso di investimento delle famiglie consumatrici è, invece, stato pari al 6%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali sia rispetto al trimestre precedente, sia nei confronti del terzo trimestre del 2014.

Ti potrebbero interessare anche:

Giornalisti, allarme prepensionamenti. Le casse dell'Inpg sono vuote
L'Italia scivola al 29mo posto nella classifica del benessere
Spesa enti locali, per Confcommercio sprechi per 23 miliardi
Latte, «Moratoria di 30 mesi per i debiti degli allevatori»
Viola lascia la guida di Monte Paschi di Siena. Arriva Morelli
Banche tagliano filiali, 383 comuni senza sportelli



wordpress stat