| categoria: Dall'interno

COMO/ Appalti lungolago, perquisizioni della finanza, indagato il sindaco

La Gdf sta effettuando da questa mattina una serie di perquisizioni – anche nell’abitazione dell’ex sindaco di Como Stefano Bruni – e acquisizioni di documenti relative agli appalti pubblici per la realizzazione sul lungolago di Como delle paratie a difesa delle esondazioni del lago. Nell’ indagine risultano al momento indagati il sindaco Mario Lucini (Pd), il predecessore Bruni (FI) e altri quattro dirigenti pubblici. I reati ipotizzati sono violazione alla normativa edilizia e paesaggistica nonché la turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente.

Ti potrebbero interessare anche:

EDITORIA/Cdr L'Unità: "Basta tagli", sciopero il 2 maggio
DROGA/Manca l'interprete vietnamita, rimessi in libertà
Slavina in Val di Susa, sciatori travolti: due morti
LOMBARDIA/ Lega, stop contributi agli hotel che ospitano i profughi, insorge l'opposizione
Trenta falsi invalidi arrestati a Napoli: lavoravano nei negozi in centro
Violenza sulle donne: 84 vittime in 9 mesi. 'E' crimine contro umanità'



wordpress stat