| categoria: attualità

Colonia, Merkel corre ai ripari. Verso misure veloci

La pressione è di nuovo enorme. Angela Merkel deve correre ai ripari: nella Germania che ha spalancato le porte ai profughi l’attacco alle donne nella notte di San Silvestro a Colonia, Amburgo e in altre città potrebbe essere il colpo di grazia alle politiche di accoglienza della cancelliera. E quindi a Berlino si lavora intensamente per misure rapide che rassicurino la popolazione. Lo ha ripetuto oggi il ministro dell’Interno Thomas de Maiziere, tornando a sottolineare che oltre ad «applicare pienamente» quelle esistenti, le leggi «vanno anche inasprite». Dopo la dichiarazione di Magonza della settimana scorsa, dove la base dei cristiano-democratici si è accordata sulla possibilità di una perdita del diritto d’asilo per chi si macchi di reati, la Cdu detta ora tempi veloci agli alleati di governo: «Credo che non possiamo permetterci lunghe trattative litigiose sulla questione», ha spiegato de Maiziere, aggiungendo che la collaborazione con il dicastero della Giustizia, guidato dal socialdemocratico Heiko Maas, avviene in «colloqui dal clima costruttivo per capire quali siano le conseguenze da trarre e anche rapidamente». In Germania si è assistito a «eccessi, disinibizione e superamento dei limiti» in una misura «inedita» per il Paese. A parte qualche distinguo negli accenti, non c’è al momento aria di resistenza nell’Spd: tutti hanno interesse a comunicare uno sforzo massiccio per reagire alla situazione. Del resto bisogna dare un segnale chiaro alla cittadinanza anche per arginare una eventuale deriva a destra del senso comune. E sono campanelli di allarme gli episodi di violenza avvenuti ieri, ancora una volta a Colonia, dove hooligan e buttafuori si sono dati appuntamento in rete per attaccare «i non tedeschi», ferendo alcuni immigrati. E quelli di stasera a Lipsia. Il portavoce del ministero dell’Interno non ha voluto chiarire comunque oggi quale sia la tabella di marcia: i provvedimenti saranno veloci, ma non è possibile dire se saranno presentati già in settimana al Parlamento. Si studiano al momento anche le modifiche da apportare alla legislazione sui reati sessuali: ci sono vuoti da riempire, e anche su questo fronte le norme saranno più rigide in futuro, a tutela delle donne. Un rapporto della Bundespolizei, reso noto dalla Bild, sostiene che in Germania vengono denunciate 130 aggressioni a sfondo sessuale ogni giorno. Nel 2014 a livello federale sono stati 46.982 i reati di questo genere. E circa 6.100 dei 33.100 sospettati non sono tedeschi (il 18,4% del totale).

Ti potrebbero interessare anche:

I due marò si trasferiranno a Delhi e potranno circolare liberamente
Incidente sfiorato Berlusconi-Annunziata, l'ospite attaccato in diretta da un supporter di Giannino?
Teheran: "Vendetta divina per l'Arabia Saudita"
Giallo su una frase di Grillo a Sgarbi, "Raggi depensante"
CROLLO PONTE: TOSCANI, SCIACALLAGGIO SUI BENETTON
Coronavirus, "vaccino tra un anno, ci sarà vera e propria lotta"



wordpress stat