| categoria: Roma e Lazio

I sindacati mirano ad una vertenza unica, l’obiettivo è paralizzare la città

I sindacati confederali stanno valutando la possibilità di far convergere tutte le categorie nella manifestazione già indetta dai dipendenti pubblici, per una vertenza complessiva sulla crisi romana, dal salario accessorio ad Atac, Ama, scuole e uffici. Uno sciopero generale che il 27 gennaio prossimo potrebbe quindi paralizzare la città coinvolgendo dai rifiuti ai trasporti, dalla scuola alla cultura, alla manutenzione ordinaria. Mentre è in corso in Campidoglio l’incontro dei sindacati confederali dei dipendenti pubblici con il commissario capitolino Francesco Paolo Tronca, per tentare di trovare una soluzione che sventi il taglio del salario accessorio per gli impiegati di Roma Capitale, dai sindacati trapela l’ipotesi di affrontare unitariamente la crisi tra il mondo del lavoro di Roma e Lazio e il Campidoglio. Per le 17 è prevista nella sede romana della Cisl l’assemblea delle segreterie cittadine dei tre sindacati confederali, nel corso della quale potrebbe arrivare la decisione definitiva. A questo punto quindi l’esito dell’incontro sul salario accessorio potrebbe dimostrarsi decisivo.

Ti potrebbero interessare anche:

E' Roma, non Milano la capitale della coca
LA RUSTICA/ il comandante Clemente difende i suoi vigili: quella pistola impugnata solo per evitare ...
San Pietro, quattro giorni di zona rossa: dal 24 al 27 dicembre Vaticano off limits
Bomba davanti alla stazione dei carabinieri a S.Giovanni. Gli anarchici rivendicano
NATALE DI ROMA:MUSICA E ARTE IN STRADA,TEATRO A CIELO APERTO
RAGAZZA TRAVOLTA E UCCISA DA BUS A CORSO VITTORIO



wordpress stat