| categoria: sanità Lazio

Al Bambino Gesù è straniero un paziente su dieci

Più di un piccolo paziente su dieci all’ospedale Bambino Gesù di Roma è di origine straniera. Nel 2015 sono state effettuate oltre 3.000 mediazioni culturali in 53 diverse lingue per favorire l’inserimento dei pazienti e il dialogo tra il personale, sanitario e non, e le famiglie. Un ambulatorio dedicato ai migranti è attivo dal 2012 e conta, a oggi, oltre 400 prestazioni. Numeri da sottolineare alla vigilia della Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, che pone ancora di più sotto i riflettori il tema dell’accoglienza e dell’integrazione, evidenzia lo stesso ospedale capitolino. Il 44,5% dei pazienti stranieri – emerge scorrendo i dati – proviene da un Paese dell’Unione Europea, il 17,7% dall’Europa centro-orientale, il 9,4% dall’Asia centro-meridionale, il 7,8% dall’Africa settentrionale. Nell’86,2% dei casi si tratta di bambini iscritti al Servizio sanitario nazionale.
Delle 3.300 mediazioni culturali eseguite in ospedale, l’arabo con 690 mediazioni, il russo e l’ucraino con 680, il romeno, l’albanese, il macedone, lo spagnolo, fino all’indiano punjabi, con 120 mediazioni, sono le lingue più richieste. Più di 2.000 sono le famiglie assistite dal servizio sociale, di cui la metà straniere. L’ambulatorio dedicato ai problemi di salute dei piccoli migranti, attivo nelle sedi del Bambino Gesù al Gianicolo e a San Paolo fuori le mura, si avvale di personale medico esperto in medicina transculturale ed etno-psicologia per offrire assistenza ai bimbi stranieri, regolari e non, in transito o appena arrivati in Italia. Tra i pazienti, anche baby italiani in procinto di lasciare il Paese. Dall’avvio nel luglio 2012, sono stati visitati circa 400 bambini provenienti da circa 30 Paesi, con i più disparati problemi di salute

Ti potrebbero interessare anche:

La Lazio (con aquila al seguito) in visita ai bambini della Fondazione S.Lucia
Morbillo, ricoveri più che decuplicati all'Ospedale Bambino Gesù nel 2017
Viterbo. Al Belcolle due nuovi ambulatori di chirurgia protesica dell’anca e della spalla
INI-Città Bianca di Veroli/ GIORNATA DEL SOLLIEVO OSTEOARTICOLARE
ASL VITERBO/ BELCOLLE: INAUGURATA LA NUOVA TAC
‘INVESTIMENTI PER POTENZIAMENTO OSPEDALE DI ANZIO-NETTUNO’



wordpress stat