| categoria: sport

TENNIS/ Ecco Australian Open, Serena Williams ricomincia dalla Giorgi

Novak Djokovic ha offerto cioccolatini ai giornalisti e Serena Williams si è preparata al match che la opporrà a Camila Giorgi, alla vigilia degli Open d’Australia, la cui prima giornata vedrà subito in azione i due campioni in carica – al pari di altri big come Federer e Sharapova – e cinque degli otto azzurri in lizza: oltre alla marchigiana, che ha indubbiamente il compito più ingrato, Andreas Seppi, Paolo Lorenzi, Sara Errani e Roberta Vinci. «Sono buoni, dolci, vi piaceranno», ha detto il fuoriclasse serbo, che punta al sesto titolo in Australia (eguaglierebbe Roy Emerson), continuando la personale tradizione di distribuire cioccolatini in conferenza stampa. Il numero 1 del mondo è reduce «dalla migliore stagione e dal miglior anno della mia vita» (solo per gli Slam, 27 match vinti su 28, unica sconfitta in finale al Roland Garros contro Wawrinka) e cercherà di proseguire nel 2016 a quel livello. Nole debutta contro il sudcoreano Chung Hyeon, e potrebbe incrociare in semifinale lo svizzero Roger Federer, che, campione a Melbourne quattro volte, mira invece al record degli Slam (ne ha già 17) e trova all’ esordio il georgiano Nikoloz Basilashvili. Nell’altra metà del tabellone, spiccano Murray, Wawrinka e Nadal. Tra le donne, la numero 1, che non gioca un match completo dalla storica semifinale degli Us Open persa contro Roberta Vinci l’11 settembre, torna in campo contro un’altra italiana. La 34enne Serena, che a Melbourne ha conquistato sei dei suoi 21 titoli Slam, si dice «al 120-130%» della forma ed ha vinto i due precedenti contro Camila, più giovane di 10 anni e 35 gradini più giù nel ranking: ma non deve essere del tutto tranquilla nel trovare al debutto una tennista imprevedibile, capace, a detta di taluni, di battere chiunque e perdere contro chiunque. Nei quarti, potrebbe esserci una replica della finale dell’anno scorso, Williams-Sharapova. La russa ha un primo turno sulla carta facile, contro la giapponese Hibino. Nell’altra metà di tabellone, le più quotate sono Halep e Muguruza, ma è da tener d’occhio la rediviva Azarenka, forse la più in forma di tutte. Degli azzurri, Seppi sfida il russo Teymuraz Gabashvili, Lorenzi il bulgaro Grigor Dimitrov; la Errani sarà opposta alla russa Margarita Gasparyan, la Vinci all’austriaca Tamira Paszek. Martedì toccherà a Fabio Fognini (contro il lussemburghese Gilles Muller), Simone Bolelli (per lui lo statunitense Brian Baker) e Marco Cecchinato (opposto al francese Nicolas Mahut). Senza dimenticare che, nel doppio, Fognini e Bolelli saranno chiamati a difendere lo storico titolo conquistato l’anno scorso, quando sono stati i primi italiani a vincere un torneo Slam dopo Pietrangeli e Sirola nel 1959 al Roland Garros. Tutto è pronto, al Melbourne Park, per la 48/a edizione degli Australian Open. Da domani, nella torrida ma bizzarra estate australe – nei giorni scorsi le temperature hanno oscillato tra 13 e 43 gradi -, i 128 migliori e le 128 migliori del mondo incrociano le racchette. Da domani, parla il campo.

Ti potrebbero interessare anche:

Benitez-Napoli: è fatta. Ma De Laurentiis smentisce tutto
MOTO MALESIA/ Marquez è leggenda, Rossi non molla
Tentazioni Garcia, Psg e Barca o fedeltà alla Roma?
F1, Vettel furioso: "Quella gomma esplosa: 200 metri prima mi sarei ammazzato"
Benevento: per la prima volta è in Serie B
I borghi più belli tra le montagne d’Abruzzo



wordpress stat