| categoria: politica

PA, Madia: i dirigenti ora saranno valutati da esperti super partes

«Abbiamo approvato nella delega e sarà oggetto di un prossimo decreto legislativo la riforma della carriera dei dirigenti». Così il ministro per la Funzione pubblica Marianna Madia, a «Piazzapulita» su La7. «Oggi la carriera di un dirigente è automatica, e di solito per tutta la vita in una stessa amministrazione pubblica – spiega – Noi invece leghiamo la carriera del dirigente alla valutazione, da parte di una commissione di esperti super partes, senza politici e senza sindacalisti, che valuterà di volta in volta come ha svolto i suoi incarichi e valutato le persone che lavorano con lui». E precisa: «Se il dirigente valuta tutto il suo ufficio allo stesso modo, sarà lui ad avere poi una penalizzazione nella sua valutazione e quindi nella sua carriera». «Noi garantiamo l’autonomia della dirigenza dalla politica», conclude.

Ti potrebbero interessare anche:

Quirinale, spunta un asse Pd-Montiani. Pdl trema, quelli sono capaci di far eleggere la Boccassini....
Napolitano legge 7 lettere, ma sono 30mila l'anno
Formali ma non troppo, politici emozionati dal Papa
EUROPEE/ Le Pen annuncia: anche la Lega nel gruppo degli euroscettici
Ilva, parte il salvataggio. Fondi da Fintecna e Cipe
Leopolda-Roma, due piazze Pd. E Nardella agita la minoranza



wordpress stat