| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Tenta di stuprare una turista nel bagno di un ristorante a Termini. Arrestato

Ha tentato di violentare una turista finlandese nel bagno di un ristorante vicino alla Stazione Termini ed è stato arrestato. L’uomo, un pakistano di 31 anni, ha anche colpito con un pugno al volto la donna che si era ribellata all’aggressione. L’amica della turista, accortasi che qualcosa non andava, ha iniziato a urlare richiamando l’attenzione dei presenti e dei camerieri del locale. Il 31enne, vistosi scoperto, ha allentato la presa, sfilando una banconota da 50 euro dal portafoglio della donna, iniziando poi ad inseguire l’amica. Clienti e camerieri, intuita la situazione, hanno provato a bloccarlo, trovandosi però a dover schivare i colpi che il 31enne ha provato a sferrare contro di loro con un coltello afferrato su di un bancone. L’arrivo di due pattuglie della Polizia di Stato, del Commissariato Viminale e del Reparto Volanti, ha posto fine alla vicenda. Gli agenti sono riusciti a bloccare definitivamente il pakistano e lo hanno arrestato per violenza sessuale e rapina. La donna colpita dal malvivente, a causa del pugno ricevuto è dovuta ricorre alle cure dei sanitari del pronto soccorso, che l’hanno giudicata guaribile in 30 giorni per la frattura delle ossa nasali e della mascella
Il 31enne, vistosi scoperto, ha allentato la presa, sfilando una banconota da 50 euro dal portafoglio della donna, iniziando poi ad inseguire l’amica. Intuita la situazione i clienti e i camerieri hanno provato a bloccarlo, trovandosi però a dover schivare i colpi che l’uomo ha provato a sferrare contro di loro con un coltello afferrato su di un bancone. L’arrivo di due pattuglie della Polizia di Stato, del Commissariato Viminale e del Reparto Volanti, ha posto fine alla vicenda. Gli agenti, infatti, sono riusciti a bloccare definitivamente il pakistano e l’hanno così accompagnato presso il Commissariato di zona, traendolo in arresto per violenza sessuale e rapina. La donna colpita dal malvivente, a causa del pugno ricevuto, è dovuta ricorre alle cure dei sanitari del pronto soccorso che l’hanno giudicata guaribile in 30 giorni per la frattura delle ossa nasali e della mascella.

Ti potrebbero interessare anche:

Appello Ocalan, curdi fate pace con Ankara. Ed è festa
GOSSIP/ Charlie Sheen è sieropositivo
Acufene. Per curarlo anche la terapia cognitivo-comportamentale
MONTAGNA: ALPINISTA ITALIANO MORTO SULLE ALTE ALPI FRANCESI
Maltempo, cinque morti nel Livornese
Lombardi (M5S): "Uscita dal Commissariamento è imbroglio"



wordpress stat