| categoria: gusto, Senza categoria

SIGEP/ Il 2015 anno record per il gelato artigianale italiano

Complice il caldo della stagione estiva, il 2015 è stato un altro anno molto positivo per i consumi di gelato e, in particolare, per quelli del gelato artigianale.
I dati di preconsuntivo indicano nell´8% l´aumento dei consumi rispetto al 2014, anno peraltro compromesso da un´estate più fredda e piovosa. Dati ancora più elevati per quanto riguarda l´area del Centro-Sud Italia, dove le vendite sono aumentate di oltre il 20%.
Questo porta a un fatturato stimato in oltre 2,5 miliardi di euro, con una media di 4 italiani su 10 che mangiano regolarmente gelato durante la stagione estiva, mentre sono in crescita tendenziale anche i consumi durante tutto l´arco dell´anno.
Infatti, in Italia i consumi di gelato sono aumentati oltre i 6 chilogrammi pro capite, pari a circa 380mila tonnellate (di cui circa 170mila di gelato artigianale) ed è in espansione anche l´export, con ottime prospettive non solo in ambito europeo, ma anche in America e Asia.
Del comparto fanno parte, oltre alle gelaterie (40mila circa di cui 12mila circa con sola attività di produzione e vendita di gelato e il resto con attività di bar e pasticceria), l´industria delle macchine e arredi per gelateria (circa 15 aziende che occupano qualcosa come 450 addetti e fatturano oltre 300 milioni di euro, per l´80% all´estero, ma se si considerano anche gli arredamenti e le attrezzature, il fatturato raggiunge gli 800 milioni di euro e i mille addetti) e quella degli ingredienti e dei semilavorati, che conta circa 80 aziende per 1.600 addetti e un fatturato di oltre 450 milioni di euro, in crescita negli ultimi anni sia in Italia, sia soprattutto oltre confine. In aumento anche gli esercizi commerciali: i locali dei gelati artigiani hanno circa 90mila addetti. In Italia, l´incidenza delle gelaterie artigiane sulla popolazione è pari a 62 aziende ogni 100mila abitanti.
Inoltre, il gelato artigianale si sta conquistando un ruolo da protagonista nelle principali vie delle capitali internazionali. Con prospettive di crescita interessanti oltre confine non solo per i maestri artigiani, ma per tutta la filiera che ci sta dietro. Infatti l´export è ancora in gran parte da esplorare, con ottime prospettive non solo in ambito europeo, ma anche in Usa ed Estremo Oriente. I maggiori mercati per l´esportazione sono nell´Unione Europea, Germania in testa, ma cresce la richiesta di Usa e parte dei nuovi mercati emergenti, soprattutto in Estremo Oriente.
Fonti:nostre elaborazioni su dati ilgelatoartigianale.info – AIG . Coldiretti

Ti potrebbero interessare anche:

Caso Pomigliano, la Cisl: "Landini non ha ancora capito"
MONDIALI/ Super Neymar, centesima partita. La Selecao è una festa
Il Museo Birra Peroni va in trasferta a Caffeina Festival
Enrique Iglesias trionfa ai Latin Grammy con "Bailando"
Tra agriturismi e musei, 2, milioni di italiani per l'Epifania sfidano il maltempo
L'INTERVENTO/ DIRITTO ALLE CURE O DIRITTO A GUARIRE?



wordpress stat