| categoria: gusto, Senza categoria

SIGEP/ In aumento nel 2015 la domanda di dolci artigianali italiani

Pasticceria artigianale in crescita. E´ quanto emerge dall´indagine Databank, voluta da AIBI, l´Associazione Italiana Bakery Ingredients, che fotografa l´andamento del settore della panificazione e della pasticceria.n particolare, i consumi degli italiani si sono attestati su 562mila tonnellate (+0,5%) nel 2014 e, per l´anno 2015, si prevede un´ulteriore crescita (+0,7%). Ma quali sono i dolci preferiti dagli italiani? Appaiono in calo i pasticcini e la biscotteria che, peraltro, insieme rappresentano oltre il 40% dei consumi. Aumentano invece le brioches (+3,5%) i prodotti da ricorrenza (+6%), e le torte su ordinazione, per festeggiare eventi particolari. Molto amate anche le torte ´American style´, a più piani con glassa di zucchero.
A sottolineare il buon momento del settore, sono i numeri che riguardano l´impiego di preparazioni per il confezionamento di dolci. In particolare, lo scorso anno i pasticceri hanno impiegato oltre 27mila tonnellate di prodotti a base di cacao (+0,4%). Bene anche il mercato di marmellate, farciture e gelatine di frutta, che ammonta a circa 15mila tonnellate, di cui il 20% è utilizzato in panificazione. E per la fine del 2015, Databank pronostica aumenti a due cifre. Insomma, oltre ai dolci, si vendono bene i loro ingredienti di base.
I dolci della tradizione italiana, in particolare quelli del Natale, sono sempre più apprezzati all´estero. Anche nel 2015, secondo i primi dati di preconsuntivo, c´è stato un aumento delle esportazioni stimato nel 10,2% sul 2014, per un controvalore di 309 milioni di euro.
Tra i Paesi di maggior export troviamo la Francia, con acquisti per circa 75 milioni di euro di dolci natalizi (pari al 24,3% dell´export totale), seguita dalla Germania, dove esportiamo 53,8 milioni di pasticceria per le feste di fine anno (17,4% del totale esportato), mentre nel Regno Unito il nostro export di dolci di Natale è pari a 34,3 milioni (11,1% del totale).
In termini percentuali, la maggior crescita delle esportazioni ha riguardato gli Stati Uniti, dove quest´anno si è registrato il 45,5% di ordini di dolci in più rispetto al 2014.
Nella classifica delle regioni con il maggiore aumento di export alimentare il primo posto è occupato dalla Campania, con +14,8% nei primi sei mesi del 2015. Seguono Veneto (+11,9%), Piemonte (+5,1%), Emilia-Romagna (+ 4,7%) e Lombardia (+1%). A livello provinciale, record di crescita dell´export per Napoli (+36,1%), Bergamo (+26,1%), Firenze (+19,6%), Siena (+18,9%), Vicenza (+18,7%).
Il comparto della pasticceria artigianale in Italia vede attive 43.575 imprese specializzate, che danno lavoro a 159.753 addetti.

Ti potrebbero interessare anche:

Vendola spinge Monti fuori dal Governo Bersani
Liste Udc al rush finale, Casini capolista in cinque regioni. Si sgonfia il caso Puglia
CICLISMO/ Nibali beffato, Firenze incorona Rui Costa
Sardegna, duello Renzi-Cavaliere. In gioco la regione
PENSIONI/ Boeri, l'emergenza sociale sono i poveri
Lipsia, minacce di strage in sette scuole: studenti e professori bloccati per ore nelle aule per un ...



wordpress stat