| categoria: Roma e Lazio

Per il Pd è ancora stallo-primarie, Giachetti unico candidato

Roma - La sede del Pd nella via del Nazareno

A dieci giorni dall’inizio della sua corsa alle primarie per il Campidoglio, Roberto Giachetti è ancora l’unico candidato per il PD. Un partito che appare in stallo e alla ricerca di sfidanti veri, che diano sostanza alla prima consultazione nel centro sinistra, già orfana della componente SI-SEL. L’ex ministro Massimo Bray e il deputato Roberto Morassut ci stanno pensando, ma non hanno ancora deciso di scendere in campo. Il nome dell’ex assessore comunale Estella Marino circola insistentemente. Mentre pesa ancora lo spettro di una possibile candidatura dell’ex sindaco Ignazio Marino direttamente al primo turno. Diversa, ma non meno complicata, la situazione nel centro-destra, dove la discussione sulle primarie ha già innescato le prime polemiche a distanza. Solo ieri il leader di Fratelli di Italia Giorgia Meloni aveva aperto ad una consultazione interna al centrodestra ponendo però precise condizioni: «Massima partecipazione popolare; partecipazione solo di »chi dichiara di condividere i principi e i programmi della coalizione di centrodestra«; »discontinuità con le esperienze fallimentari del passato già bocciate dagli elettori«. Una frase, quest’ultima, che è stata interpretata da alcuni come uno stop alle candidature di Francesco Storace e Alfio Marchini, che si sono già messi alla prova con il Campidoglio. La risposta, ruvida, del leader de La Destra, è arrivata oggi via Twitter: »Fini 2008: ‘Fuori Storace dalla coalizionè. 2016: ‘Fuori Storace dalle primariè. Trova la differenza. Pd e M5s ringraziano«. »I veti della signorina Meloni sono inutili e ridicoli – ha commentato anche il coordinatore nazionale del Msi-Dn, Francesco Proietti Cosimi -. Se la destra romana vuol tornare protagonista bisogna smetterla coi distinguo«. Meloni candidata a Roma? »Non so – risponde -, le scelte politiche non si fanno così, stiamo valutando con i tempi che sono necessari per scegliere i candidati per le elezioni amministrative su Roma e pure sulle altre città«. Tra le possibili candidature di FdI circolano anche i nomi di Fabio Rampelli e Chiara Colosimo. Nel caos che regna sovrano, nulla è da dare per scontato nemmeno a sinistra. Gli scenari potrebbero iniziare a chiarirsi questa settimana quando, con ogni probabilità mercoledì, si incontreranno il commissario dem Matteo Orfini e il segretario romano di Sel Paolo Cento alla ricerca di una complicata convergenza sui temi. E chissà, anche, su una partecipazione del candidato Si-Sel Stefano Fassina alle primarie. Rumors parlano anche di una possibile prima riunione informale tra le diverse anime del Pd che nella Capitale non si ritrovano nella candidatura di Giachetti, per definire un candidato unitario. Questa sera la prima uscita pubblica (non televisiva) da candidato del renziano Giachetti: alla presentazione, con la comunità ebraica, del libro ‘Eravamo ebreì al Maxxi.

Ti potrebbero interessare anche:

Consigliere comunale resta Pdl: decidano gli elettori
ROMA/Ubriaco si denuda sul bus e minaccia gli agenti intervenuti, arrestato
Roma-Bayern all'erta Olimpico, oltre 1100 agenti impegnati
"Mai mollare", spettro della resa dei conti in aula Marino-Pd
TERREMOTO - Il sindaco di Amatrice: "Una tragedia. Si scava tra le macerie - [AUDIO]
Sblocca cantieri/ la Raggi gira ai Municipi 37 milioni



wordpress stat