| categoria: politica

Unioni civili, Alfano: pronto a referendum. Ma l’Ue bacchetta l’Italia

Angelino Alfano torna alla carica sulle unioni civili e ribadisce la trincea centrista: se passasse la legge Cirinnà “ho messo in conto un referendum abrogativo”. Il dibattito vive così una nuova giornata incandescente proprio mentre parte ufficialmente il conto alla rovescia per un Family Day – sabato al Circo Massimo – per il quale i promotori attendono 1 milione di persone. E tra i manifestanti non mancheranno decine di parlamentari, quasi tutti del centrodestra laddove tra i cattolici Pd arrivano i primi distinguo. Nel frattempo, da Strasburgo, arriva un nuovo richiamo del Consiglio d’Europa. L’Italia “riconosca le coppie dello stesso sesso cosi come stabilito dalla sentenza della Corte europea dei diritti umani” del 2015 e “come accade nella maggior parte degli Stati membri”, è “l’incoraggiamento” del segretario generale Thorbjorn Jagland. Un richiamo al quale, secondo le previsioni, Palazzo Madama potrebbe rispondere con l’ok al ddl già a metà febbraio. 

Ti potrebbero interessare anche:

Berlusconi: 'Italiani adesso reagite, fate qualcosa di forte'
La fiducia fa bene al Pd. Il PdL perde l'1,1 per cento
De Magistris, una associazione impugna la sentenza del Tar
RUBY/ Pm, su pc e smartphone delle ragazze mole di indizi
Pensioni, Renzi: su flessibilità in uscita, soluzione nel 2016
Berlusconi 'chiude' Palazzo Grazioli e sposta quartier generale



wordpress stat