| categoria: sanità

OPG/ Diffidale dal governo otto regioni inadempienti

Sono otto le regioni diffidate dal Governo perché inadempienti rispetto alla legge sul superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari, e molte rischiano il commissariamento. Ad aver ricevuto diffida, secondo la Relazione annuale consegnata dal Ministero della Salute al Parlamento, sono Veneto, Piemonte, Toscana (che ha un programma unitario con l’Umbria), Lazio, Abruzzo (e Molise), Campania, Puglia, Calabria. In alcune regioni le Rems, ovvero piccole strutture gestite da personale sanitario in cui la legge prevede di trasferire gli internati in Opg, sono insufficienti rispetto alla necessità. In altre, devono esser ancora costruite: è il caso dell’Abruzzo, dove i lavori sono stati bloccati da un ricorso al Tar da parte di comuni ‘preoccupati’ per le ricadute sul turismo, e della Calabria, dove i lavori non sono ancora conclusi. In Liguria, in attesa di costruire una struttura, sono stati stretti accordi per trasferire persone in Lombardia, così come è stato fatto in extremis in Veneto. Ad oggi in Italia sono quattro gli ex manicomi criminali aperti: Reggio Emilia, Aversa, Barcellona Pozzo di Gotto e Montelupo. «Se le regioni sono in ritardo con i fatti, il Governo è in ritardo con la nomina di un commissario», dichiara Stefano Cecconi, portavoce di Stop Opg, associazione che sta portando avanti ispezioni nelle Rems di tutta Italia. «Alcune – commenta – poco differiscono dagli Opg, altre sono invece vere comunità che consentono riabilitazione

Ti potrebbero interessare anche:

Malpractice e rischio clinico, un corso per imparare a gestirli
Alzheimer Cafè, in Italia cento spazi per unire malati e famiglie
Medici scontenti, uno su due non si sente gratificato dalla professione
SCHEDA/ Croce Rossa privata, al via tra rilancio e lavoratori in rivolta
Macchine inutilizzate, reparti chiusi, indagine sugli sprechi in sanità
Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), muscoli e sistema nervoso traditi dalle FAP



wordpress stat