| categoria: politica

Unioni Civili, Renzi vede i capigruppo Pd. Rosato: no allo stralcio, la linea non cambia

Il Pd va avanti senza stralci, confermando l’impostazione del ddl Cirinnà e le norme sulla stepchild adoption. Ribadita stamane dai capigruppo di Senato e Camera Zanda e Rosato, riaffermata dalla vice segretaria Serracchiani, la linea dem e del governo è uscita confermata dal consueto vertice del lunedì a palazzo Chigi, tra il presidente del Consiglio Matteo Renzi, la ministra delle Riforme e i Rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi e, appunto, i due capigruppo di Senato e Camera. «Sulle unioni civili si va avanti. La posizione del Pd non è cambiata – ha ripetuto Rosato a margine di un convegno alla Camera dopo essere stato a palazzo Chigi da Renzi – non è una linea decisa questa mattina, è da sempre la nostra linea. La decisione del M5S per la libertà di coscienza non l’ha modificata, perché i cinquestelle erano inaffidabili e per noi restano tali».

Ti potrebbero interessare anche:

Berlusconi blinda il patto delle riforme, l'Italicum non si tocca
Di Maio (M5S), auto blu? Ne stanno comprando 210 di nuove
RIFORME/ Mineo, sostituirmi è un autogol per Renzi e per il Pd
Legge Stabilità, da pensioni d'oro a Ebola, le novità
Giornata mondiale disabilità, Renzi: "La legge delega del Terzo settore in aula a marzo"
FOCUS/ Il cav avvisa Ndc e Lega, basta veti o rischiamo il disastro



wordpress stat