| categoria: esteri

Carly Fiorina lascia, la sfida a Hillary non è mai decollata

Era stata presentata come la anti-Hillary, ma la sua sfida alla candidata per la nomination democratica non era mai davvero decollata. La 61enne ex Ceo di Hewlett-Packard, Carly Fiorina, la donna del campo repubblicano, abbandona la corsa per la nomination Gop all’indomani delle primarie in New Hampshire, ma non senza un ultimo attacco alla rivale puntando dritta al suo tallone d’Achille: le giovani elettrici che Hillary Clinton sembra proprio non riuscire a convincere. «Alle giovani ragazze e donne del Paese dico: non lasciate che siano gli altri a definirvi. Non ascoltate chi vi dice di votare in un certo modo o per un certo candidato perche’ siete una donna. – scrive nel messaggio postato su Facebook con cui annuncia il suo ritiro – Quello non e’ femminismo. Il femminismo non silenzia il dialogo o minaccia le donne. Non e’ una questione di ideologia. Non e’ un’arma da brandire contro l’oppositore politico. Una femminista e’ una donna che vive la la vita che sceglie e usa tutti i talenti dati da Dio. ricordate sempre che leader non si nasce, si diventa. Scegliete la leadership». Fiorina era scesa in campo lo scorso aprile, presentandosi come una outsider e facendo leva sulla sua esperienza nel mondo del business. Fu poi in autunno, dopo buone performance nei primi dibattiti tv, che comincio’ a montare nei sondaggi. In particolare guadagnò particolare attenzione dopo un cruciale scambio con Donald Trump durante il secondo duello televisivo a settembre, quando nel rispondere alle osservazioni che Trump aveva fatto sull’aspetto del suo volto, si era rifiutata di ‘battibeccare’ limitandosi ad affermare: «Credo che le donne in tutto il Paese abbiano sentito molto chiaramente cosa ha detto il signor Trump». Ma gia’ alla fine dell’anno il suo indice di gradimento era crollato.

Ti potrebbero interessare anche:

PIRATERIA/ Due contractor morti sul cargo Usa Maersk Alabama, quello di 'Captain Phillips'
Italiani rapiti in Libia, Gentiloni: "Non è una rappresaglia"
M.O., agente israeliana accoltellata uccide la sua assalitrice palestinese
Attentato a Baghdad: oltre 120 i morti. Isis rivendica
Coronavirus, in 'fuga' alla casa al mare: ministro australiano si dimette
Oms: "In Europa metà dei morti in Rsa"



wordpress stat