| categoria: politica

Unioni civili, scatta ostruzionismo: si rischia lo stallo

Superato  ieri il primo banco di prova per il disegno di legge Cirinnà, oggi in Senato si sarebbe dovuto procedere all’illustrazione degli emendamenti ma in realtà ci si scontro sul regolamento. Intanto ieri con 195 ‘no’ un’ampia maggioranza di senatori ha bloccato il ‘non passaggio agli articoli’ proposto da 74 parlamentari (primo firmatario il leghista Roberto Calderoli) e votato da 101 senatori.  Opposizioni di centrodestra all’attacco nell’aula del Senato. I lavori sul disegno di legge Unioni civili, che avrebbero dovuto prevedere – così ha stabilito la conferenza dei capigruppo ieri –  l’illustrazione degli emendamenti, si sono aperti con una ‘battaglia’ sul regolamento da parte di FI, Ncd, Lega e Cor. E’ stato il senatore di Forza italia Giacomo Caliendo a sollevare la questione formale, ritenendo ingiusto destinare la seduta di oggi all’illustrazione delle proposte di modifica presentate a tutti gli articoli e non solo all’art.1.  Tesi condivisa anche da colleghi Francesco Nitto Palma, Giacomo Caliendo, Carlo Giovanardi, Cinzia Bonfrisco, Maurizio Gasparri e Mario Mauro.

Ti potrebbero interessare anche:

Finocchiaro risponde a Schifani. Fretta? La legge elettorale serve al Paese
Salvini contestato a Pesaro: militanti dei centri sociali lanciano pomodori e uova
Forza Italia nel caos, Romani contro Brunetta: "Ha sbagliato tutto"
Mose, la Camera vota "sì" alla decadenza di Galan da deputato
Lega-Cinque Stelle, scontro sulla manovra
Il codice rosso è legge: ok definitivo del Senato



wordpress stat