| categoria: spettacoli & gossip

Sanremo 2016: Francesco Gabbani vince tra Nuove Proposte

E’ stata la finale dei Giovani ad aprire la quarta serata del festival di Sanremo. Si è aperta con Mahmood, con la sua “Dimentica”, poi Francesco Gabbani con “Amen”, Chiara Dello Iacovo con “Introverso” ed Ermal Meta, con i colori dell’arcobaleno dipinti sul viso che ha cantato “Odio le favole”. Miele, che giovedì sera per un errore tecnico nelle votazioni era stata prima proclamata vincitrice della sfida con Francesco Gabbani e poi eliminata, come promesso da Carlo Conti, è stata risarcita con la possibilità di aprire la serata facendo riascoltare la sua “Mentre ti parlo”. E proprio Francesco Gabbani ha vinto nella sezione Nuove Proposte con il brano Amen. Seconda è arrivata Chiara Dello Iacovo con Introverso, poi Ermal Meta con Odio le Favole e Mahmood con Dimentica.

Virginia-Belen, abito da suora poi mini vertiginosa – Virginia Raffaele entra vestita da suora. Ma nel ruolo di Belen Rodriguez. Inevitabile la domanda di Carlo Conti: “ma come ti sei vestita?”. “Volevo fare una sorpresa … potevo entrare mezza nuda, ma l’ho già fatto. Allora ho pensato di vestirmi da suora, così per regalare un sogno per Carnevale”. “Ma Carnevale è già finito”. A quel punto Virginia Raffaele-Belen si è tolta il vestito da suora e ha scoperto un mini abito vertiginoso. Dopo qualche battuta sulla mancanza di scandali, alla domanda: “qual è il tuo rapporto con Sanremo” ha risposto: “scusa ma questo è gossip, non ho mai avuto rapporti con Sanremo” che poi ha definito “un luogo molto comodo, perché ci sono migliaia di paparazzi e non c’è bisogno di chiamarli”. E per chiudere: “Che eccellenza sono? L’eccellenza di ‘sto palco”.
E Garko rimane senza scala – Garko rimane senza scala. Per il suo ingresso in scena è stata preparata una gag per cui la scala della scenografia è rimasta bloccata e per entrare sul palco l’attore ha dovuto usare una comune scala da lavoro.

Ospiti Elisa, che all’Ariston vinse nel 2001 con Luce – Tramonti a Nord Est e che canterà il suo nuovo singolo ‘No Hero’ e con ogni probabilità proporrà un medley dei suoi successi. Lo spazio comico sarà affidato a Enrico Brignano, mentre Alessandro Gassmann e Rocco Papaleo promuoveranno il loro ultimo film Onda su onda.Star internazionali il colombiano J Balvin, con il tormentone reggaeton ‘Ginza’, e Lost Frequencies, il dj belga in vetta alle top ten europee con ‘Are you with me’ e ‘Reality’.
Chiuso il caso Miele, sul palco solo ospite. La giovane siciliana accetta il responso, sono qui per cantare – Niente gara per Miele. La cantautrice siciliana delle Nuove Proposte, rimasta fuori dalla finale di Sanremo dopo la ripetizione del voto in sala stampa, è salita sul palco dell’Ariston per proporre la sua ‘Mentre ti parlo’ semplicemente in qualità di ospite. La direzione di Rai1 e la direzione artistica del festival hanno respinto la sua richiesta di riammissione, perché fare spazio al quinto concorrente in deroga al regolamento, che prevede l’ultima sfida a quattro, avrebbe messo in discussione la validità del secondo voto (favorevole a Francesco Gabbani), ritenuto regolare a tutti gli effetti.
“Quando si partecipa a una gara ci sono regole che vanno rispettate”, ha spiegato in mattinata Carlo Conti, che pure giovedì sera, nei momenti frenetici del ribaltamento del verdetto, aveva subito invitato Miele a partecipare alla serata e a interpretare il suo brano. “Sono venuta qui per cantare, al di là della competizione: ringrazio Conti per la sua umanità e accetto l’invito”, è stata la risposta di Miele, 26 anni, di Caltanissetta, già prima tra i Giovani su iTunes per gli album venduti. Pace fatta, dunque, e nessuna vertenza in vista nei confronti dell’organizzazione del festival e di Rai1: e il direttore Giancarlo Leone twitta prontamente la foto del cd ‘Occhi’ avuto in regalo dall’artista.
La Rai chiude così il caso scoppiato in sala stampa, legato a un’anomalia tecnica che ha impedito alla maggior parte dei cronisti accreditati di esprimere correttamente la loro preferenze. “Non era stato raccolto il voto di oltre l’80% dei giornalisti”, ha spiegato Leone. “A fronte di una media di 125 voti, su 144 accreditati, nel caso del guasto tecnico i voti registrati sono stati 25. Un numero esiguo e non sufficientemente rappresentativo”. Di qui la necessità di ripetere la votazione. Si sgonfia, intanto, anche il giallo sui motivi del ‘black out’: dopo le prime verifiche della polizia postale sulla possibilità che sia stato dovuto a interferenze elettromagnetiche, si fa strada l’ipotesi che si sia trattato di un calo di tensione. Chi resta sul piede di guerra, comunque, è il Codacons, che ha inviato un esposto all’Agcom sul caso perché verifichi “eventuali violazioni dei regolamenti e delle norme vigenti” e chiede alla Rai di “restituire agli utenti i soldi spesi per il televoto relativo alle giovani proposte che si sono esibite ieri”.

Ti potrebbero interessare anche:

E' morto Litlle Tony. Il suo"cuore matto" ha segnato un'epoca
"Nonno" Mc Cartney seduce Verona
Francesca-Silvio? Una bufala, lei è lesbica. E la Pascale querela Michelle Bonev
TEATRO/ Con "Apriti cielo" Ficarra e Picone tornano a calcare le scene
Montalbano e la terrazza abusiva. La crociata di Crocetta: "Pronti a vincolo monumentale"
Harry-Meghan, nozze nel castello di Windsor a maggio



wordpress stat